strategie

Malloni torna nel calendario e mette il turbo al retail: primo step, Venezia

Dopo un'assenza di otto anni, Malloni torna nel calendario della fashion week e annuncia importanti novità. A partire dai nuovi investimenti nel retail, in Italia e all'estero, dove si concentreranno le energie i prossimi anni. Si parte con l'opening di Venezia (domani, 27 febbraio), per continuare con l'apertura di una showroom a Parigi.

 

Floriana Orsetto, designer del brand, è soddisfatta: il ritorno nell'agenda della settimana della moda milanese segna un'altra tappa di sviluppo del brand, «che mantiene inalterato il proprio dna distintivo, fuori dal coro, ma con un esprit più internazionale».

 

In via Carlo Botta, dove ieri (25 febbraio) è andata in scena una performance-presentazione della nuova collezione, è stata protagonista un'icona femminile sul crinale tra Oriente e Occidente, con un'offerta che prende ispirazione dall'altopiano siberiano e dai nomadi della Mongolia, per forgiare strutture grafiche, minimali, a tratti ascetiche, ma vibranti.

 

Multimaterica, giocata sui contrasti tra tessuti leggeri e pesanti, lucidi e opachi, ma anche destrutturata, stratificata, arricchita da inserti a sorpresa e sofisticati ricami: il savoir faire artigianale di Malloni è al servizio di una collezione trasformista, non scontata, che punta su un concept fortemente individualista, quasi atemporale.

 

«Rimaniamo fedeli allo spirito di nicchia di Malloni - spiega Floriana Orsetto - ma ora puntiamo a farlo conoscere maggiormente all'estero».

 

Distribuita per l'80% sul mercato domestico e attiva, oltre che nel canale wholesale, con monomarca a Firenze, Roma e Milano, ora la label marchigiana preme l'acceleratore sul retail, consolidando le proprie posizioni in Italia e cominciando a piazzare le prime pedine oltrefrontiera.

 

«Sabato (27 febbraio, ndr) apriamo un negozio a Venezia, in calle San Marco 1160 - precisa la stilista - e, in occasione della fashion week parigina, inauguriamo una showroom di circa 120 metri quadri nel Marais, che farà da piattaforma per l'espansione del marchio fuori dai confini nazionali».

 

Come ribadisce Floriana Orsetto, da qui ai prossimi cinque anni gli sforzi saranno convogliati nell'individuare le piazze estere maggiormente strategiche per lo sviluppo di Malloni: «Prima tappa l'Europa, con Londra e Parigi, dove siamo già alla ricerca della giusta location».

 

Lo store di Venezia farà da apripista anche al lancio del nuovo layout dei monomarca, firmato dalla seconda generazione della famiglia, Lorenzo Malloni, 26 anni, architetto, che dopo svariate esperienze all'estero è tornato in azienda anche con un nuovo progetto: Malloni Trace, un inedito concept store aperto recentemente a Porto San Elpidio, adiacente al factory store, che riunisce moda e entertainment, con pezzi di design, un bar-ristorante, uno spazio di aggregazione per concerti, eventi culturali e mostre. Un format che potrebbe presto essere replicato anche altrove.

 

stats