strategie

Pango: dopo la showroom milanese, focus su Russia e Medio Oriente per i futuri opening

Dopo aver inaugurato una showroom al 15 di via della Spiga, a Milano, dedicata alle linee Gaia Life e Mariella Arduini, disegnata dalla stilista meglio nota come Mariella Burani, in casa Pango è allo studio l'apertura di alcuni monomarca Gaia Life in Russia e Medio Oriente, oltre a uno shop in shop alla Rinascente di Torino, sempre per Gaia Life. Con Mariella Arduini è stato aperto un corner da Steffen, il più grande department store di Vienna.

 

Confezioni Pango, realtà bresciana produttrice di abbigliamento donna, chiuderà il 2015 con un fatturato di 12,2 milioni di euro contro gli 11,7 dello scorso anno, in crescita del 4%.

 

Gli obiettivi sono ambiziosi. «Vogliamo raggiungere, entro il 2018, un incremento del 30% - afferma Gianfranco Scotuzzi, amministratore unico di Pango - sviluppando la licenza Mariella Arduini e sviluppando le quote export tramite accordi con partner distributori nel Middle East e nel Far East. 

 

«Svilupperemo nuove capsule collection beachwear dedicate al mondo curvy - conclude - dopo il successo ottenuto quest'estate. Svilupperemo anche gli accessori» (nella foto, un modello Mariella Arduini).

 

stats