strategie

Pinko cresce del 12% e parte alla conquista di Usa e Giappone

Ricavi in crescita del 12% per Pinko, che ha archiviato il 2016 a quota 195 milioni di euro, rispetto ai 174 milioni del 2015. Un incremento che il brand guidato da Pietro Negra punta a bissare nel 2017, grazie anche allo sbarco in Giappone e negli Stati Uniti.

 

Ammessa nel 2016 nel programma Elite di Borsa Italiana-London Stock Exchange Group, nell'anno in corso l'azienda si aspetta di raggiungere un turnover di 215 milioni di euro, in progresso del 10%.

 

Come si legge sui notiziari online, a sostenere la crescita saranno anche i due nuovi mercati approcciati da Pinko, gli States e il Giappone, dove il marchio ha iniziato ad avviare i suoi primi negozi: dopo aver inaugurato due monomarca a New York, presto sarà la volta di due opening a Miami, mentre nel mercato del Sol Levante è stato appena aperto un punto vendita a Tokyo, che farà da apripista per l'ingresso nei più importanti department store.

 

Con il progressivo rafforzamento nelle aree internazionali, l'Italia - pur rimanendo il mercato di riferimento per il brand - incide in maniera inferiore sul fatturato, con una quota passata dal 50% al 45%, seguita da Europa, Cina e Russia.

 

stats