Strategie

Alessandro De Benedetti con Studiozeta per crescere all’estero

A quasi 17 anni dal debutto sulle passerelle milanesi della prima collezione che porta il suo nome, Alessandro De Benedetti punta, con la Spring-Summer 2020, al rafforzamento dei mercati esteri, in particolare del Nord Europa, grazie all’accordo con l’agenzia Haico Michael Rill Fashion Agency, e del Far East, con l’apertura di 15 corner nei più conosciuti department store cinesi.

Un piano di distribuzione worldwide che ha visto il designer confermare, dopo la nomina a direttore creativo della maison italiana Romeo Gigli, la partnership con Studiozeta, società che offre soluzioni integrate per la vendita.

L’accordo, partito con la collezione Fall-Winter 2019/2020, ha portato l’etichetta di Alessandro De Benedetti a essere presente in più di 30 store internazionali e oggi continua con lo scopo di potenziare il network commerciale del brand e presidiare in maniera capillare i mercati di riferimento.

«Credo fortemente nel progetto a cui sta lavorando Alessandro e sono felice di questa partnership - commenta Mauro Galligari, fondatore di Studiozeta -. La sua è una collezione unica sul mercato, grazie alla combinazione tra sartorialità e prezzi accessibili».

A luglio è inoltre  previsto l’opening, seguito da un secret party, del nuovo spazio espositivo e atelier, Dream-House, dove prenderà forma il progetto Couture on demand, con l’offerta di abiti su misura e personalizzati.

c.bo.
stats