maggiore mercato l'asia-pacifico

Richemont cresce del 22% e promuove Lambert a ceo

I gioielli e l'e-commerce sostengono Richemont, che nei cinque mesi terminati il 31 agosto ha realizzato 5,68 miliardi di euro di ricavi, in aumento del 22% (+25% a cambi costanti).

Se si escludono le acquisizioni nell'e-commerce Ynap e Watchfinder, consolidate nel gruppo rispettivamente da maggio e giugno, il giro d'affari del gruppo registra un +10% a cambi costanti (+7% a valori correnti), come emerge da una nota emessa nel giorno dell'assemblea annuale dei soci.

In Asia-Pacifico, il maggiore mercato, le vendite del gruppo che controlla marchi come Cartier, Piaget e Van Cleef & Arpels, sono aumentate del 23% a valute invariate e in Europa (secondo mercato) del 28%. Nelle Americhe l'incremento è stato addirittura del 42%. Solo il Medio Oriente non è cresciuto.

Il maggiore business, quello dei gioielli, ha mostrato un balzo del fatturato del 14%. Quanto alla nuova area di attività che accorpa Ynap e Watchfinder (i "distributori online"), la società elvetica parla di avanzata a due cifre.

La voce "altri business", che include griffe della moda come Chloé, ha riportato un +4%. Sulla performance, come si legge in una nota, impatta le cessione di Lancel (all'italiana Piquadro) e Shanghai Tang (ad Alessandro Bastagli), ma Montblanc ha rivelato solide performance e i marchi Peter Millar e Azzedine Alaïa mostrano un trend positivo.

Il gruppo del lusso da circa 11 miliardi di euro di fatturato annuale annuncia oggi la reintroduzione della figura di ceo con la promozione, a effetto immediato, del coo Jérôme Lambert (Richemont non aveva più un amministratore delegato da circa un anno e mezzo, con l'uscita di scena di Richard Lepeu).

Lambert (nella foto) vanta una lunga esperienza in azienda: prima di diventare coo ha guidato Jeager-LeCoultre e Montblanc, supervisionato l'area degli Specialist watchmaker, Monblanc e la parte Fashion e accessori.

«Nel nuovo ruolo Jérôme ha la responsabilità della crescita futura del gruppo, in un momento in cui le abitidini dei consumatori stanno cambiando in modo significativo», ha dichiarato il presidente Johann Rupert.

e.f.
stats