talent scouting

Altaroma torna con Showcase e porta a Cinecittà le sfilate e una mostra su Raffaella Carrà

Showcase torna ad Altaroma in una versione ampliata e si prepara a una trasferta alla fashion week di Londra nel 2019. Il progetto, nato dalla collaborazione tra Altaroma e Ice Agenzia, è pronto per la seconda edizione, che si terrà nella capitale in concomitanza con la manifestazione. Non più 40 designer come sei mesi fa, bensì 60, faranno parte del format, che favorisce l'incontro tra marchi italiani e buyer internazionali per favorire il loro business.

«Questo progetto rende la nostra mission sempre più evidente: vogliamo promuovere i giovani designer del made in Italy - spiega Silvia Venturini Fendi, presidente di Altaroma, che ieri (19 giugno) a Milano ha presentato la seconda edzione di Showcase - come, del resto, facciamo già da anni con Who Is On Next?. A questa edizione ci sono nuove startup interessanti e 14 designer che hanno deciso di tornare, a dimostrazione che si tratta di una vetrina funzionale al business».

A Roma, grazie al Ice-Agenzia, arriveranno 24 compratori provenienti da 12 Paesi, in gran parte da Cina, Stati Uniti, Corea e Russia. Dei 60 brand sotto l'egida di Showcase, 20 verranno poi selezionati per una trasferta internazionale. Grazie a un accordo con il British Fashion Council, il format Showcase sarà presente anche nel calendario ufficiale della prossima fashion week di Londra.

Tra i partecipanti alla rassegna ci sono nomi che possono già contare su una distribuzione, come Sylvio Giardina, Federica Tosi, Gaetano Pollice, Italo Marseglia, Lamperti Milano, Maria Lamanna, Cardillo design, Marco Proietti, Nico Giani, Mihatami e Michele Chiocciolini. Della brand list fa parte anche una compagine di marchi della moda ecosostenibile, capitanata da Tiziano Guardini, vincitore ai Green carpet fashion awards lo scorso febbraio.

Ma Showcase è solo una parte del calendario di Altaroma (28 giugno-1 luglio), che questa stagione sposta il suo quartier generale agli Studi di Cinecittà. «Siamo diventati una manifestazione itinerante - scherza il presidente Venturini Fendi - le scorse edizioni al Guido Reni District, data la vicinanza al Maxxi, sono servite a sottolineare il legame tra la manifestazione e il mondo dell'arte, ora che ci spostiamo a Cinecittà metteremo in evidenza la sinergia tra moda e cinema».

Tra gli appuntamenti in programma anche l’anteprima del docu-film La moda proibita, firmato da Ottavio Rosati, con la sceneggiatura di Adriana Mulassano, sulla vita e le opere di Roberto Capucci e la mostra Iconoclasti, lo stile di Raffaella Carrà nell’opera di costumisti e stilisti.

«Abbiamo deciso di dedicare un'esposizione a questo personaggio - ha spiegato Venturini Fendi - perché non solo con i suoi costumi ha segnato un'epoca, ma perché ha influenzato direttamente e indirettamente il lavoro di molti designer».

Nell'ambito delle rassegna capitolina si terrà una conferenza stampa, per presentare un accordo di collaborazione tra il Parco Archeologico del Colosseo e Altaroma, rivolto alle accademie di moda e finalizzato alla progettazione delle divise per il personale del Parco.

Grande attesa anche per la quattordicesima edizione di Who Is On Next?, progetto di fashion scouting ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia, dedicato ai giovani talenti della moda e considerato a livello mondiale tra le piattaforme creative più autorevoli.

Nove i progetti selezionati, che entrano a far parte del gruppo dei finalisti di questa edizione: per la categoria abbigliamento presenteranno le collezioni Spring-Summer 2019 Angelia Ami, Cancellato, Leo Studio Design, Mrz, Mtf Maria Turri; per gli accessori Delirious Eyewear, Maissa, Manfredi Manara e Woobag.

an.bi.
stats