tessile in crisi

Tessitura Monti aspetta l’ok di Mise e tribunale per l’amministrazione straordinaria

Seguendo l’iter che disciplina l'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolvenza, lo scorso 23 ottobre il commissario giudiziale Fabio Pettinato ha depositato presso il Tribunale di Venezia la sua relazione su Tessitura Monti.

Nel documento, come si legge in una nota diffusa oggi, Pettinato valuta con favore l’ammissione alla procedura di amministrazione straordinaria dell’azienda tessile di Maserada sul Piave (TV), «avendo ravvisato la sussistenza di concrete prospettive di recupero dell'equilibrio economico delle attività imprenditoriali».

Entro dieci giorni dal deposito, il Ministero dello Sviluppo Economico dovrà fornire il proprio parere in ordine all'ammissione di Tessitura Monti all’amministrazione straordinaria.

Il Tribunale di Venezia dovrà invece esprimersi in merito alla procedura entro 30 giorni, «tenuto conto del parere e delle osservazioni depositati, nonché degli ulteriori accertamenti eventualmente disposti».

Intanto negli stabilimenti di Tessitura Monti la produzione «procede senza interruzione, secondo i piani attuali, garantendo il rispetto dei tempi di consegna di tutti gli ordinativi ricevuti dai clienti». 

e.f.
stats