Top secret la cifra pagata per il palazzo

Blitz immobiliare a Milano per Arnault: il capo di Lvmh si prende Casa degli Atellani

Casa degli Atellani, uno degli edifici più famosi di Milano, entra a far parte della collezione immobiliare di Bernard Arnault. Il gruppo Lvmh, infatti, avrebbe chiuso una trattativa super riservata che lo ha portato ad avere il controllo dello storico palazzo cinquecentesco di corso Magenta, che ospita anche la famosa Vigna di Leonardo, attrazione per i molti turisti in arrivo in città.

Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, la compravendita sarebbe già stata conclusa per una cifra rimasta segreta, come segreto è, almeno per il momento, l’utilizzo che Arnault intenda fare dell’immobile molto amato dai marchi della moda, che da Dior a Swarovski l’hanno scelta per i loro eventi. Quattro anni fa Dolce&Gabbana organizzarono qui una memorabile sfilata dell’alta moda.

Il rischio più grande è che Casa degli Atellani smetta di essere una location aperta al pubblico per le visite e anche per brevi permanenze in affitto, come è accaduto finora. Al suo interno sono presenti affreschi per pittore Berardino Luini e gli spazi sono stati ristrutturati dall’architetto Piero Portaluppi, di cui il palazzo è stato a lungo la dimora.

Difficile comunque che Arnault decida di smantellare la famosa Vigna di Leonardo, ospitata all’interno del giardino del palazzo, anche perché è probabile che quei filari di vite siamo proprio una delle ragioni che hanno spinto all’acquisto l’imprenditore francese, che attraverso Lvmh controlla diverse vigne ed etichette di champagne in Francia.

an.bi.
stats