trimestrale oltre le aspettative

Hugo Boss: vendite annuali previste in rialzo del 30%-35%

Incremento a tripla cifra (+133%) per le vendite di Hugo Boss nel secondo quarter di quest'anno, salite a 629 milioni di euro. In confrontro con l'analogo periodo del 2019 si parla di un lieve decremento (-4%).

I ricavi sono più che raddoppiati in Europa (+130%) e più che quadruplicati in America (+416%), mentre l'Asia Pacifico è progredita del 51%. Dal confronto con due anni fa emergono un -4% in Europa, un -5% in America e un -3% in Asia Pacifico. La Cina avanza del 28% anno su anno e del 33% rispetto al 2019.

Sempre nel trimestre il canale wholesale ha messo a segno un +170% e il retail un +124%, con un -2% e un -5% rispettivamente sul 2019. L'e-commerce, che balza del 27%, in rapporto al Q2 del 2019 presenta una performance stellare: +122%.

Se nel secondo quarter del 2020 l'ebit era negativo per 250 milioni di euro, ora è positivo per 42 milioni. Presupposti che alimentano l'ottimismo del management: la previsione sull'anno è di un incremento fra il +30% e il +35% del giro d'affari, con esiti positivi in tutti i mercati. L'ebit dovrebbe attestarsi tra 125 e 175 milioni di euro.

I risultati completi sul secondo trimestre verranno resi noti il 4 agosto, quando i vertici illustreranno le strategie future nel corso di un Investor Day.

Nella foto, un modello di Boss
a.b.
stats