trimestrali

Piquadro: sprint dei ricavi nel trimestre (+37,2%). Vola l'e-commerce

Corrono i ricavi di Piquadro, che nel primo trimestre (chiuso il 30 giugno 2017) hanno raggiunto quota 19,15 milioni di euro, in crescita del 37,2 % rispetto a un anno fa. Un exploit sostenuto dalle vendite della neoacquisita The Bridge e dalle performance online. Spicca il volo il titolo in Borsa. 

 

Come evidenzia una nota, l'aumento dei ricavi è stato determinato da un lato dall'ingresso nel perimetro di consolidamento di The Bridge, che nel periodo aprile-giugno 2017 ha registrato un fatturato di 4,57 milioni di euro (il contributo alla crescita è stato del 33%) e, dall'altro, da un incremento del 4,4% delle vendite a marchio Piquadro, sia nel canale Dos, con un +6,5%, sia in quello wholesale (che incide per il 46,3% sul giro d'affari totale del gruppo), in aumento del 3,1%.

 

In ambito retail va evidenziata la performance brillante dell'e-commerce di Piquadro, in progresso del 29,2%.

 

Analizzando i dati dal punto di vista geografico, i ricavi del gruppo hanno evidenziato un incremento del 46,6% (pari a circa 4,6 milioni di euro) sul mercato italiano, che assorbe il 75,6% del turnover, e una crescita del 40% (circa 1,1 milioni di euro) in quello europeo, che si attesta così al 20,7% delle vendite consolidate.

 

In flessione invece l'area extra europea, con un -43,2%, pari a circa 0,5 milioni di euro.

 
Dopo la diffusione dei dati trimestrali, all'apertura delle contrattazioni, rialzo del titolo del 6,48% a 1,72 euro (nella foto, Marco Palmieri, presidente e a.d. di Piquadro e The Bridge).

 

stats