trimestrali

Puma in progress del 17%. Al rialzo l'outlook sul 2017

La corsa di Puma continua. Il colosso tedesco dell'abbigliamento sportivo archivia il terzo trimestre dell'anno con una crescita del 17%, a quota 1,122 miliardi di euro, rispetto ai previsti 1,091 miliardi, e alla luce delle performance positive rivede al rialzo le stime per il 2017.

 

Per l'esercizio in corso Puma prevede infatti ricavi adjusted in aumento tra il 14 e il 16%, contro la forchetta 12-14% annunciata in precedenza, e un ebit compreso fra i 235 e i 245 milioni di euro, anch'esso più elevato rispetto ai 205-215 milioni previsti nei mesi scorsi.

 

L'azienda di Herzogenaurach è stata recentemente sotto i riflettori per l'ipotesi, tornata nuovamente alla ribalta, di una sua possibile cessione da parte di Kering, che l'aveva rilevata nel 2007 per 5,3 miliardi.

 

Secondo gli  analisti, la transazione potrebbe concretizzarsi nel 2018, anche se - con una valutazione che supera i 5 miliardi di euro - trovare un acquirente non è automatico.

 

Le speculazioni sull'argomento vanno avanti da qualche anno, di volta in volta smentite da François-Henri Pinault, che a giugno 2016, in un’intervista al Financial Times, aveva dichiarato di «non voler vendere Puma nel breve termine».

 

Dallo scorso maggio il numero uno di Kering ha deciso di fare un passo indietro, uscendo dal cda del gruppo tedesco.

 

stats