Un aggiornamento sulla business combination

Elisabetta Franchi: tempi più allungati per la Borsa

Si allungano i tempi per l’esordio in Borsa di Elisabetta Franchi. Non sarà, come inizialmente ipotizzato, entro il primo semestre del 2020, ma forse qualche mese più in là, quando è pure auspicabile che la situazione sul fronte pandemia si stia stabilizzando e che i mercati finanziari abbiano smesso le brusche oscillazioni di questi giorni.

Il listing sul mercato Aim di Borsa Italiana dovrebbe essere preceduto dalla fusione tra Spactiv (la Spac-Special purpose acquisition company promossa da Maurizio Borletti, Paolo De Spirit e Gabriele Bavagnoli) e Betty Blue (l’azienda di abbigliamento bolognese che controlla il marchio Elisabetta Franchi) che porterà alla costituzione della newco Elisabetta Franchi Spa.

L’iter per completare il percorso del collocamento è costituito da diverse tappe in parte già raggiunte. In febbraio all’assemblea dei soci di Spactiv ha partecipato il 45,2% del capitale e, di questa quota, il 99,7% ha espresso parere favorevole alla business combination.

Il 3 marzo è scaduto il termine per gli altri soci di esercitare il diritto di recesso. In base ai conteggi, i recessi ammontano al 43,47% e da domani 19 marzo parte una prima fase per il ricollocamento dei recessi, durante la quale gli azionisti di Spactiv potranno incrementare le loro quote, acquistandole in opzione o prelazione fino al 43,47% a 9,93 euro ciascuna.

A questa prima fase di 30 giorni potrebbe eventualmente seguire un secondo periodo in cui nuovi investitori avranno la possibilità di rilevare le eventuali azioni inoptate di Spactiv, sempre a 9,93 euro per azione, «nel rispetto delle tempistiche di legge - di massimi 180 giorni a partire dal 17 febbraio – per il completamento della procedura di liquidazione dei recessi», come precisa una nota.

Lo Statuto di Spactiv ammette recessi fino al 30% del capitale, pertanto è «sufficiente (e necessario) ricollocare il 13,47% del capitale per completare l’operazione».

Per la quotazione di Elisabetta Franchi quindi non è ancora detta l’ultima parola. Intanto il 30 marzo il cda di Betty Blue si riunisce per approvare il bilancio 2019.
e.f.
stats