Un brand in progress

A Lvmh Luxury Ventures la minoranza del marchio Gabriela Hearst

Lvmh Luxury Investments, il braccio di investimenti del gruppo omonimo, ha acquisito una quota di minoranza della label luxury newyorkese Gabriela Hearst, realizzata dalla stilista omonima. Non si conoscono i termini dell'accordo, mirato a sostenere l'espansione del brand, che oggi è insegna di uno store sulla Madison avenue.

 

Gabriela Hearst, che detiene da dieci anni anche il marchio contemporary Candela, ha lanciato l'etichetta omonima nel 2015: un prêt-à-pporter basato su silhouette sartoriali, realizzate con tessuti costosi e preziosi e con un focus sui materiali sostenibili, completo di borse, tra cui il modello Nina, che è diventato un must have tra molte celebrity.

 

«Per me la parola lusso significa sapere dove vengono realizzati i prodotti, come sono fatti e cosa viene venduto ai consumatori», è il punto di vista di Gabriela Hearst, che oggi realizza un giro di affari di oltre 10 milioni di euro. Nel marzo del 2018 ha inaugurato una showroom permanente a Parigi in avenue Montaigne e più avanti, nel mese di novembre, è stata la volta del primo flagship store, aperto nella Carlyle House, sulla Madison avenue.

 

Moglie di Austin Hearst, nipote di William Randolph Hearst, la stilista è nata in Uruguay, dove ha rilevato il ranch paterno. Nelle sue creazioni si avvale anche di lane in arrivo da lì, che vengono processate in Italia. La compagnia, che al momento si autofinanzia, è guidata da pochi mesi dal ceo Giuseppe Giovannetti, in arrivo da Bottega Veneta.

 

Nel 2016 Gabriela Hearst ha vinto l'International Woolmark Prize e nel 2018 si è piazzata tra i finalisti del Cfda Womenswear Designer of the Year award.

 

Per molti le sue creazioni sono riuscite a colmare il gap lasciato dalla precedente stilista di Celine, Phoebe Philo, e sono sfoggiate da celebrity come Meghan Markle, Glenn Close, Lady Gaga, Demi Moore, Amal Clooney, Rosamund Pike e Zoë Kravitz (vedi foto tratta dall'account Instagram di Gabriela Hearst).

 

Nata nel 2017, Lvmh Luxury Investments è una realtà focalizzata nell'acquisizione di quote di moniranza in marchi emergenti, ma già iconici, con l'obiettivo di creare valore. Di regola, gli investimenti variano dai 2 ai 15 milioni di euro.

c.me.
stats