Un deal da 165 milioni di euro

Come da pronostico Roberto Cavalli passa alla Damac. Ferraris verso la riconferma

Dopo mesi di rumors e supposizioni, ha finalmente un nome il nuovo proprietario di Roberto Cavalli: si tratta, come da pronostico, di Damac Properties Group, già licenziatario del marchio. Ad acquistare il 100% della società sarà la Vision Investment, controllata da Hussain Sajwani, fondatore e presidente di Damac.

I dettagli finanziari e l'ammontare del debito non sono stati resi noti, anche se wwd.com, citando fonti vicine al dossier, parla di un'operazione da circa 160 milioni di euro. Secondo fonti di mercato, l'accordo dovrebbe includere un aumento di capitale di circa 65 milioni di euro e il pagamento di tutti i creditori.

La vendita, tuttavia, è complicata dal fatto che c'è una serie di passaggi che devono essere approvati dal Tribunale di Milano. L'acquirente ha presentato un piano industriale, che non potrà che essere valutato e approvato da un giudice.

L'azienda Roberto Cavalli dovrà definire un accordo con i suoi creditori e presentarlo al giudice entro il 3 agosto, con una sentenza attesa a metà settembre. Solo allora il trasferimento delle azioni al nuovo proprietario diventerà effettivo.

Secondo indiscrezioni Damac, che ha sede a Dubai, potrebbe riconfermare nel ruolo di guida dell'azienda Gian Giacomo Ferraris, attuale ceo della Roberto Cavalli e fautore dell'accordo.

an.bi.
stats