Un nuovo corso per il menswear brand

Philipp Plein sale al 100% di Billionaire Couture

Philipp Plein sale al 100% di Billionaire Couture, il marchio lanciato nel 2005 da Flavio Briatore e dalla business company Percassi.

L’imprenditore e designer tedesco aveva acquisito il 51% di Billionaire Couture nel 2016 e ora punta a scrivere un nuovo capitolo del marchio, a partire dalla sua presenza a Milano Moda Uomo, con una sfilata in programma stasera alle 21 al Four Seasons Hotel (nella foto l'invito).

Il valore dell’operazione non è stato reso noto. Certo è invece che Philipp Plein intende dare una forte accelerata allo sviluppo del menswear brand, a livello sia di prodotto sia di distribuzione.

«Sono orgoglioso di aver acquisito il 100% di questo brand che mi consente di esprimere un’estetica e di dar vita a uno stile molto diversi da quelli del marchio che porta il mio nome - ha dichiarato Philipp Plein -. Billionaire è un brand con un dna molto preciso e destinato a uomini realizzati, sicuri di sé, al di sopra delle mode ed esigenti. Per uomini che non hanno paura di essere speciali nelle occasioni formali e classici nelle occasioni speciali. Sempre con la giusta dose di relax di chi nella vita ce l’ha fatta».

La linea prende il nome dal nightclub Billionaire di Briatore a Porto Cervo e nelle intenzioni di Plein punta a affermarsi ulteriormente come un marchio lifestyle, con un assortimento che comprende abbigliamento, scarpe, pelletteria e accessori, tra cui occhiali, orologi e profumi.

Obiettivi di sviluppo anche sul fronte commerciale: attivo con circa 150 multimarca a livello internazionale e con monomarca in piazze come Mosca, Marbella, Il Cairo e Nizhny Novgorod (Russia), il brand sta varando un piano di aperture con nuove location arrivo, in primis a Milano.

«L’integrazione totale di Billionaire Couture all’interno del gruppo consentirà a Billionaire di attingere a nuove e più profonde sinergie con il sistema di eccellenza creato da Philipp Plein», ha aggiunto Carmine Rotondaro, business advisor di Philipp Plein. 

«In primis - ha precisato - l’integrazione completa con la piattaforma di distribuzione online del gruppo, che rappresenta un unicum di successo commerciale e di avanguardia tecnologica nel settore della moda - ha aggiunto -. Poi, l’inclusione di Billionaire nello showroom di Milano di Plein, che consentirà al marchio di essere veicolato e presentato alla platea dei frequentatori di questo spazio. Infine il sistema di best practice delle licenze Plein, che cercheremo di estendere il più possibile al marchio Billionaire, come già stiamo iniziando a fare nel settore del bambino». 

a.t.
stats