Un summit online dall'8 all'11 giugno

Camera della Moda e Fashion Council Germany insieme per promuovere i giovani stilisti

Si chiama German Italian Fashion Experience il progetto transnazionale lanciato da Ice e Ministero degli affari esteri in collaborazione con Camera della Moda e Fashion Council Germany. Un evento digital dedicato ai giovani stilisti di moda dei due Paesi, che ha l'obiettivo di favorire una partnership bilaterale di lungo periodo facendo leva sui concetti di sostenibilità e responsabilità.

L'iniziativa verrà trasmessa virtualmente dall’8 all’11 giugno 2021 e sarà aperta a insider del settore e retailer sul sito german-italian-fashion-experience.com (nella foto).

Lo scopo è dare visibilità all'industria della moda italiana nel mercato tedesco, creando proficue opportunità di networking e fornendo ai giovani creativi le prime opportunità di business in Germania per i marchi giovani italiani.

L'evento punta a far conoscere ai partecipanti la realtà della moda tedesca e a costruire una nuova rete attraverso incontri B2B individuali e informali con esperti di vendita al dettaglio e buyer.

Nel corso dei quattro giorni dieci marchi italiani e dieci marchi tedeschi presenteranno i loro look a esperti internazionali tramite una showroom virtuale e un fashion film.

L'Italia schiera in campo Gentile Catone, Gilberto Calzolari, Apnoea, Melampo, MRZ, Radica Studio, Tiziano Guardini, oltre ad alcune etichette di accessori come Amato Daniele, Michele Chiocciolini e il brand no-gender DassùYAmoroso.

Per la Germania partecipano Antonia Zander, Buki Akomolafe, Julia Leifert, Lara Krude, Natascha von Hirschhausen, Nina Rein, Working Title oltre a Faulhaber Products, Lutz Morris e il brand no-gender Oftt per quanto riguarda gli accessori.

I designer partecipanti prenderanno inoltre parte a workshop e webinar digitali incentrati su sourcing, distribuzione, costruzione del marchio e media in Germania.

«Il progetto permette ai nostri stilisti di presentare le proprie collezioni a un pubblico internazionale e promuovere uno scambio culturale tra giovani talenti. Spero che questa iniziativa continui nel tempo come mezzo per rafforzare i legami e arricchire la nostra industria», è il commento di Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana.

«È fondamentale per il futuro dell’industria della moda dare i mezzi e promuovere la nuova generazione di player creativi del mercato. Non solo possiamo condividere conoscenza del mercato ed esperienza con i giovani partecipanti, ma anche imparare dalle loro idee e visioni sul futuro della moda», è la dichiarazione di Scott Lipinski, ceo di Fashion Council Germany.

«La German Italian Fashion Experience è un’importante collaborazione che rivela come l’industria della moda abbia lottato con determinazione nonostante la pandemia – dimostrando che questo periodo non ha interrotto la creatività delle persone e il loro desiderio di condividere esperienze», aggiunge il direttore dell’Ice Francesco Alfonsi.

c.me.
stats