Una vetrina a Milano fino a gennaio 2021

D'Avanzo: «I pop up di Moose Knuckles rispondono alla voglia del cliente di uno spazio fisico per connettersi»

Mentre la maggior parte delle aziende si concentra sull'espansione digitale, Moose Knuckles non rinuncia a offrire ciò che i consumatori in tutto il mondo desiderano: uno spazio fisico per connettersi con gli altri. Per questo apre a Milano negozio temporaneo, in pieno centro città, in corso Matteotti al civico 14.

 

Una scelta audace che si allinea perfettamente con l’attitude del brand. «Abbiamo voluto questo opening - spiega a fashionmagazine.it Marco D’Avanzo, general manager and executive vice president of sales and marketing di Moose Knuckles Europa - per incontrare la nostra community nei suoi luoghi, visto che ora spostarsi è diventato difficile. Il nostro brand si fonda su legami autentici ed emotivi con i clienti e se loro non possono venire a trovarci nei nostri flagship store sparsi per il mondo, siamo noi a raggiungerli».

 

«Pop up come questo di Milano - aggiunge - sono la soluzione a questi tempi difficili, perché è nel dna della label portare il nostro spirito e la nostra energia per le strade».

 

Sviluppato su una superficie di circa 125 metri quadri, di cui 84,5 destinati all’area di vendita, lo spazio è stato progettato dallo studio di design parigino Bureau Betak e ospita tutte le collezioni uomo, donna e bambino di Moose Knuckles.

 

Il pop-up store è stato inaugurato il 10 ottobre 2020 e rimarrà aperto fino a fine gennaio 2021.

 

«L’Italia e la città di Milano nello specifico hanno recepito particolarmente bene il brand. Non potevamo non aprire un pop-up dove tutto è nato e dove esattamente 4 anni fa, a ottobre 2016, abbiamo aperto la sede europea di Moose Knuckles» spiega D'Avanzo, che aggiunge: «Da allora la sede di Milano è diventata centrale. Da qui gestiamo la strategia commerciale e di marketing globale, insieme ai team dislocati nelle altre varie regioni, tra Nord America e Asia».

 

Il progetto pop up del marchio canadese specializzato in piumini non riguarda solo Milano e guarda sia ai mercati consolidati sia a quelli in espansione. Tra le città coinvolte spiccano anche Beijing, Shanghai, Philadelphia, New York, Parigi, Londra, Düsseldorf, Amsterdam e Stoccolma.

 

«Strategicamente - conclude D'Avanzo- consideriamo questa iniziativa di pop up un'opportunità per prepararci alla prossima fase di espansione, che includerà queste città chiave attraverso il nostro roll out globale di retailer. Continueremo a collaborare con i migliori retailer a livello globale per aumentare l’awareness del brand e per espanderci a livello globale. Metteremo a fuoco una strategia direct to consumer, che ci porterà anche a non prendere più parte ai tradizionali appuntamenti fieristici, ma a concentrarci su saloni direct to consumer come ComplexCon».

an.bi.
stats