Un’altra azienda italiana in portafoglio

Launchmetrics acquisisce il competitor Dmr Group

Dopo Visual Box e Imaxtree, un’altra realtà italiana entra nel portafoglio di Launchmetrics. L’azienda franco-americana, nata nel 2015 dalla fusione fra Fashion Gps Augure e nota nella moda per le attività di marketing e data analytics, ha infatti rilevato il concorrente italiano Dmr Group.

Con l’operazione - i cui termini finanziari non sono stati resi noti - Launchmetrics aumenta la sua customer base di circa il 20%, arrivando a 1.200 clienti nei settori moda, lusso e beauty e avvicinandosi all’obiettivo di raggiungere il traguardo dei 100 milioni di dollari in annual recurring revenue (ricavi basati su abbonamenti) entro il 2025.

Si tratta della quinta azienda inglobata nel giro di sei anni da parte di Launchmetrics, di cui tre italiane: prima di Dmr, nel 2017 era stata la volta di Visual Box, società di media monitoring e intelligence, e nel 2019 di Imaxtree, attiva nella creazione e distribuzione di visual content per le industrie fashion & beauty.

Proprio in Italia, precisamente a Milano, sarà concentrata la maggior parte del team del gruppo (che conta in totale circa 400 persone, distribuite in dieci uffici nel mondo), anche se il primo mercato di riferimento resteranno gli Usa.

Nella realtà guidata dal ceo Michael Jaïs, specializzata nel misurare e ottimizzare le performance dei brand su social, media online e offline, Dmr porta un’importante expertise maturata soprattutto sui media tradizionali attraverso il monitoraggio, l’analisi e il tracciamento dei dati relativi alle attività di comunicazione dei brand.

Enzo di Sarli, fondatore e presidente di Dmr Group, resterà a bordo in qualità di consulente.

La tecnologia di Launchmetrics monitora i dati per oltre 5mila lifestyle brand attraverso l’analisi di più di 5 milioni di documenti al giorno. In particolare, l’algoritmo di machine learning di proprietà, il Media Impact Value, offre ai clienti un benchmark delle loro performance rispetto agli oltre 2mila competitor in tutto il mondo. Per il 2022 l’obiettivo dell'azienda è superare i 50 milioni di dollari di fatturato.

A fine 2020 il brand performance cloud aveva rilevato la piattaforma cinese di influencer analytics Parklu, conquistando così una base d’appoggio in Cina, mercato chiave per i beni di lusso.

a.t.
stats