un'analisi di cushman & Wakefield

Centri commerciali: il mercato cresce grazie agli ampliamenti

Sarà l’ampliamento di centri esistenti e consolidati, più che la realizzazione di nuovi progetti tout court, a guidare lo sviluppo di nuove superfici commerciali in Europa nei prossimi due anni. Nel 2017 sono previsti in apertura 4,5 milioni di metri quadrati di spazi e a questi si aggiungeranno altri 2,3 milioni di metri quadrati nel 2018.

 

Ad affermarlo è l’ultima edizione del report European Shopping Centre Development, recentemente pubblicato da Cushman & Wakefield. Secondo lo studio, la superficie totale dei centri commerciali in Europa all’inizio dell’anno in corso ammontava a 159,4 milioni di metri quadrati, di cui 108,6 milioni nell’Europa Occidentale e 50,8 milioni in quella Centrale e Orientale.

 

L’incremento rispetto al 2016 è stato pari a 4,5 milioni di metri quadrati. Nonostante l’annullamento di diversi progetti, la Russia ha rappresentato il mercato più attivo a livello europeo, con un incremento di 863mila metri quadrati di nuova superficie commerciale nella seconda metà dell’anno, superiore al valore aggregato di Polonia, Francia e Turchia, pari a 748mila metri quadrati.

 

La Francia, il Paese più attivo dell’Europa Occidentale in termini di sviluppo di centri commerciali nel 2016, vanta anche la pipeline più nutrita. Oltre 931mila metri quadrati di nuova superficie saranno immessi sul mercato nel 2017-2018, il 56% dei quali in centri regionali chiave: Parigi, Marsiglia, Lille e Lione.

 

In una classifica per città, Parigi, Marsiglia, Helsinki, Madrid e Londra rappresentano i cinque mercati più importanti in termini di progetti nell’Europa Occidentale (nella fot, un'immagine tratta dalla brochure di Cushman & Wakefield sui centri commerciali).

 

 

stats