voci in circolazione

Adidas starebbe per cedere Reebok

Per ora si resta nell'ambito delle supposizioni, in quanto i diretti interessati si limitano a un «no comment», ma si fa strada l'ipotesi che Adidas voglia cedere il marchio Reebok.

Le indiscrezioni, nate dalle rivelazioni di una fonte interna, hanno fatto salire di oltre il 3% il titolo Adidas alla Borsa di Francoforte.

Come precisa bloomberg.com, non è la prima volta che circola un rumour di questo tipo. Da quando Kasper Rorsted è diventato ceo del gruppo (un incarico assunto nel 2016), ciclicamente si è parlato di una sua presunta volontà di alleggerirsi della label, ma lui ha sempre negato, optando per soluzioni diverse come il mancato rinnovo di licenze in scadenza, la chiusura di store non profittevoli e il taglio dei costi.

È arrivato così il 2019, anno in cui Reebok ha dato segnali di ripresa, tornando alla profittabilità e lanciando nuovi prodotti, come le calzature CrossFit Nano e FloatRide Run. Ma il 2020 ha impattato più pesantemente su questo brand rispetto ad Adidas, che non è andato oltre un -33% di vendite, mentre il "fratello minore" ha incassato un -42%.

Poche settimane fa, tuttavia, la nomina a direttore creativo globale di Reebok dello stilista visionario e impegnato nel sociale Kerby Jean-Raymond - artefice della griffe Pyer Moss e vincitore di un Cfda Award - sembrava mostrare da parte della casa madre la volontà di investire sul marchio, non di dismetterlo.

Nei prossimi mesi si scopriranno le carte. Intanto c'è già chi azzarda i nomi dei possibili futuri proprietari: in pole position ci sarebbero Vf Corporation (cui fanno capo, tra gli altri, Timberland, Vans e The North Face) e la realtà cinese Anta International Group Holdings

Reebok è stato acquisito da Adidas nel 2006 per 3,8 miliardi di dollari e, se fosse stato venduto in tempi pre-Covid, avrebbe potuto fruttare alla parent company circa 2 miliardi. Adesso Rorsted dovrebbe accontentarsi di una somma inferiore (nella foto da Instagram, il modello Floatride di Reebok).
a.b.
stats