Emilio Pucci e Como

Il Lago di Como mette in mostra Emilio Pucci e Como 1950-1980, al Museo Studio del Tessuto della Fondazione Antonio Ratti. Un’esposizione che fino al 31 ottobre, racconta il made in italy e il ruolo di Como come capitale della seta. Partendo dal tessuto, e da quello comasco in particolare, vengono analizzati e approfonditi per la prima volta i legami tra lo stilista e la città lombarda, che hanno avuto inizio negli anni ‘50 e non si sono mai interrotti. La retrospettiva valorizza i risultati degli studi svolti sugli album campionario della ditta Ravasi, che fu la prima industria tessile del distretto a collaborare con il grande designer. Acquisiti successivamente da Antonio Ratti e oggi
conservati negli archivi del Must, i libri campionario rappresentano un patrimonio inesauribile di stimoli creativi e d’informazioni storiche. In mostra sono presenti anche campioni tessili, disegni originali dello stilista, carte-prova, accessori e capi di abbigliamento a testimonianza dell’intero il processo lavorativo.

stats