Il fashion system in Scozia con il principe Carlo per la Wool Conference

 

 

In occasione della Dumfries House Wool Conference il principe Carlo ha accolto con uno special dinner nella country house scozzese i principali player mondiali della filiera della lana, del tessile e della moda, tra cui i vertici di The Woolmark Company, sostenitrice - insieme allo stesso principe - della “Campaign for Wool”.

 

Fabrizio Servente, presidente della Campaign for Wool Italia e strategy advisor di The Woolmark Company, ha accompagnato la delegazione in rappresentanza della filiera tessile laniera e della moda Italiana, di cui facevano parte Alessandro Barberis Canonico, presidente di Ideabiella, Ercole Botto Poala, presidente di Milano Unica, Matthieu Brisset, ceo di Loro Piana, Carlo Capasa, presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, Claudio Marenzi, presidente di Sistema Moda Italia, Raffaello Napoleone, ceo di Pitti Immagine, Giovanni Schneider, ceo di Schneider Group, Sergio Tamborini, ceo di Marzotto Group, Piercarlo Zedda, vicepresidente di Iwto, e Paolo Zegna, presidente di Ermenegildo Zegna Group.

 

All’esclusivo dinner è seguita, venerdi 9, la Dumfries House Wool Conference, con un’ampia platea di protagonisti del mondo laniero, scientifico, ecologico, editoriale, provenienti da tutto il mondo. Tra i temi dibattuti, le versatili caratteristiche della fibra di lana, i suoi aspetti performanti e l’importanza che essa riveste, oltre che nella moda, anche nel contesto ambientale.

 

A chiusura della conferenza il principe Carlo ha ribadito l’impegno a sostenere la “Campaign for Wool” e ha voluto essere il primo firmatario della “Dumfries House Wool Declaration”, documento che promuove l’utilizzo della lana poiché fibra naturale, rinnovabile, parte importante nel ciclo naturale del carbonio, durevole, riciclabile, resistente alla fiamma, biodegradabile e coerente con le linee guida dell’Animal Welfare.

 

«L’invito del principe al dinner di Dumfries House è stato un onore e un importante riconoscimento per l’industria laniera e della moda Italiana”- ha commentato Carlo Capasa. - Il suo sostegno è di grande stimolo e aiuto nel promuovere e trasferire al consumatore le motivazioni per un più consapevole utilizzo della meravigliosa fibra di lana».

 

 

stats