La Puglia sbarca a Milano durante la fashion week

 

 

 

A Palazzo dei Giureconsulti, la prima edizione della kermesse MadMood, tre giorni dedicati alla moda, turismo e cibo, a cura della Regione Puglia.

 

Nel fitto calendario di workshop, eventi e speech che spaziavano dall’alimentazione alla sostenibilità nel tessile, il momento clou per la moda è stato un concorso - ideato per promuovere il dibattito sulla moda ecosostenibile - che ha visto originali outfit ispirati al food per colori, forme e tessuti realizzati da 30 giovani designer provenienti da qualificati istituti di formazione moda.

 

La giuria presieduta da Mario Boselli conla partecipazione, tra gli altri, di Anna Barattoni (AB Luxury Lab - Marketing Promotion & Fashion Consulting), Giusy Bettoni (presidente di C.L.A.S.S. - Creativity Lifestyle and Sustainable Synergy), Antonio Franceschini (responsabile nazionale CNA Federmoda), Tania Mazzoleni (fondatrice del concept store milanese Mad Zone) e Giuseppe Patanè (fashion designer), ha scelto Enrico Linassi (nella foto, durante la premiazione) per il primo premio.

 

Il vincitore si è aggiudicato una fornitura di tessuti detox dell’azienda Canepa Spa. Gli abiti realizzati con questi materiali prossimamente saranno in vendita nella boutique Mad Zone, di via Brera 2 a Milano.

 

«A Milano la Puglia ha scelto di portare una visione integrata che va dalla moda ai prodotti agricoli, dal turismo alla cultura della sostenibilità del territorio- ha spiegato Loredana Capone, assessore allo sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia -. Si tratta di una strategia che richiede azioni concrete, scelte coraggiose e politiche pubbliche d’investimento significative».

 

 

stats