A DUE ANNI DALL'USCITA DA TOD'S

Alessandra Facchinetti torna in pista per il Don Carlo

Dopo due anni di silenzio Alessandra Facchinetti, ex creative director di Tod's e ancora prima di Valentino e Gucci, fa parlare di sé con una nuova iniziativa, anche se non strettamente legata al prêt-à-porter.

La designer, primogenita del musicista Roby Facchinetti e sorella del dj Francesco, ha infatti disegnato i costumi per il Don Carlo di Giuseppe Verdi, opera in cartellone il prossimo 27 ottobre al Teatro St. Gallen in Svizzera, con la conduzione dell'orchestra affidata a Modestas Pitrenas e la regia di Nicola Berloffa.

Come scrive wwd.com, si tratta di circa 90 costumi realizzati per i ruoli principali dall'atelier del teatro.

Appassionata di musica, cinema e teatro, Alessandra ha detto di aver sempre voluto cimentarsi nella progettazione di costumi: «Ora che è successo - ha commentato - non c'è motivo per non ripeterlo. Lo considero un percorso parallelo al mio lavoro nella moda. Ognuna di queste due esperienze arricchisce l'altra».

Il nuovo progetto arriva a due anni di distanza dalla fine del sodalizio con Tod's, durato tre anni.

Precedentemente la stilista bergamasca, classe 1972 e un diploma all'Istituto Marangoni, ha collezionato una serie di esperienze al top: nel 2000 è in Gucci con il ruolo di designer director del ready-to-wear donna, nel 2006 in Moncler per rilanciare la linea Gamme Rouge, mentre nel 2007 viene chiamata da Valentino per prendere il posto del fondatore, con la nomina a direttore creativo di tutte le collezioni femminili, anche se il rapporto si interrompe bruscamente solo dopo un anno.

Nel 2010 è impegnata nel suo primo progetto personale con Pinko, la linea Uniqueness, che rappresenta un esperimento di moda no season e a febbraio 2013 è il turno di Tod's, arruolata dal gruppo di Diego Della Valle come creative director delle collezioni donna fino a maggio 2016.

a.t.
stats