tutto è nato da una petizione online

Musulmani contro Nike: «La Air Max 270 è blasfema»

Fino a pochi giorni fa il nome di Saiqa Noreen era sconosciuto, ma ora non è più così: sta facendo notizia (e proseliti) la petizione che la ragazza musulmana ha lanciato online, via change.org, chiedendo a Nike di ritirare dal mercato il nuovo modello di sneaker Air Max 270, che riporta sotto la scarpa una scritta ritenuta simile ad Allah in arabo.

Una calzatura giudicata «blasfema e offensiva» da Saiqa e da quanti, sempre più numerosi, hanno aderito al suo appello, sostenendo che in questo modo il nome di Allah «viene sporcato e calpestato».

Nike non ha perso tempo e ha rimandato al mittente le accuse, precisando di rispettare ogni religione e che il logo è solo una rappresentazione stilizzata del marchio Air Max.

Pare dunque che, almeno per ora, le sneaker al centro della polemica non verranno ritirate, ma bisognerà vedere che piega prenderà la vicenda nei prossimi giorni.

a.b.
stats