8 EURO PER LA BOTTIGLIETTA GRIFFATA

L'acqua Evian by Chiara Ferragni scatena il web

L'annuncio della limited edition di acqua Evian, nata dalla liaison fra l'influencer e marchio francese, è di un anno fa, ma da qualche giorno la notizia è tornata alla ribalta grazie alle foto apparse sui social, dove è ben visibile anche il cartellino con il prezzo delle bottigliette da 75 cl: 8 euro.

Una cifra decisamente spropositata per i detrattori di Chiara Ferragni, che sono insorti sul web, accusando la fashion blogger di lucrare su un bene pubblico come l'acqua.

Ma c'è chi ricorda che non è la prima collaborazione deluxe del marchio d'oltralpe, che a partire dal 2008 ha coinvolto nomi come Christian Lacroix, Kenzo, Alexander Wang, Paul Smith e Jean Paul Gaultier, la cui acqua sfiorava addirittura i 14 dollari. Eppure, quando è stato il loro turno, nessuno ha fiatato.

A spezzare una lancia in favore dell'influencer è arrivato (ovviamente) Fedez, che ha scritto: «Per tutti gli indignati, volevo dirvi che l’acqua Evian costa già tanto di per sé, tutte le collaborazioni con Evian costano così, e indovinate? Il prezzo non lo decide Chiara ma l’azienda!».

Insomma, dove c'è Ferragni c'è polemica. O forse sarebbe il caso di dire c'è buzz. Lo conferma il fatto che la bufera sul web non ha fatto altro che innescare la corsa alla limited edition. E che il set speciale da 12 bottiglie a "soli" 72,50 euro è già andato sold out.

Intanto però il "dossier" finisce anche sul tavolo del Ministero dello sviluppo economico e della Guardia di Finanza, come scrive Carlo Rienzi, presidente di Codacons: «Abbiamo deciso di presentare un esposto, chiedendo al Ministero di valutare il divieto assoluto di vendita del prodotto in Italia e alla Guardia di Finanza di svolgere accertamenti perché vendere una bottiglia di normalissima acqua da 75 cl a 8 euro è un fatto non solo immorale, ma potenzialmente illegittimo. Esiste infatti in Italia una legge, la 231 del 2005, che prevede il contrasto dei “prezzi anomali” nel settore alimentare, ossia quei prezzi soggetti a ricarichi eccessivi nei vari passaggi che li portano alla vendita al pubblico».

a.t.
stats