Fiber art

A Milano l'esposizione "Una grande coperta"

Da 17 al 19 marzo appuntamento a Milano, presso lo spazio Stecca 3.0 (quartiere Isola), con l'installazione collettiva "Una grande coperta", nell'ambito del progetto LeArtiPossibili, che punta a promuovere l'arte come risorsa personale e sociale.

 

Tra i protagonisti dell'iniziativa, patrocinata dal Comune di Milano, non solo fiber artist e altri artisti, ma anche maestri d'arte, arteterapeuti e gruppi di vari contesti, che si dedicano alla pratica artistica nei loro percorsi.

 

Come previsto dal bando (partito nel settembre 2016 sul sito leartipossibili.it) si sono impegnati a realizzare un manufatto a tema libero, utilizzando le tecniche di lavorazione del filo, ogni tipo di materiale tessile e varie applicazioni (come la pittura su stoffa).

 

Ne è risultata una coperta di 178 moduli, lunga 12 metri e larga 4, che di fatto racconta di relazioni e di diversi linguaggi espressivi, in più valorizza con i materiali tessili il fare artistico.

 

L'inaugurazione è prevista il 17 marzo alle 18, a un anno di distanza dalla prima edizione della biennale LeArtiPossibili, ideata da Francesca Bagnoli e Cristina Ghiglia e sostenuta dall'Associazione Volontaria Arcobaleno Centro Salesiano Onlus.

 

Dopo Milano l'esposizione si sposta a San Giuliano Milanese (il 6 e 7 maggio), in occasione dell'iniziativa organizzata da Associazione Meti “L’Abuso minorile, il coraggio della rinascita e la rete di sostegno”. Nello stesso mese sarà uno degli appuntamenti legati alla fiber art, nel centro storico di Chieti (To), per la seconda edizione del Young Fiber Contest.

 

stats