A FINE OTTOBRE

Fashion Graduate Italia 2019: scuole di moda alla ribalta

Fashion Graduate Italia giunge al terzo appuntamento, dal 27 al 30 ottobre a Milano presso il Base di via Bergognone e il 31 ottobre nella sede di Confidustria Moda, con un evento dedicato agli studenti selezionati con l’agenzia per il lavoro Umana, per colloqui one-to-one con le principali aziende del settore.

A illustrare ieri a Palazzo Marino i contenuti e il programma della manifestazione erano presenti l’assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio, Moda e Design del Comune di Milano, Cristina Tajani, Claudio Marenzi, presidente di Confindustria Moda, Giulia Pirovano, presidente della Piattaforma Sistema Formativo Moda e Matteo Casagrande, head of Business Development di Intesa Sanpaolo.

Il programma della quattro giorni prevede 20 sfilate e 18 allestimenti dedicati alle 21 scuole di moda partecipanti, insieme a panel di discussione sui temi centrali per la fashion industry come la sostenibilità, affrontata anche nella sfilata collettiva: un evento che porta in passerella le creazioni degli allievi di Accademia di Belle Arti di Brera, Accademia Costume & Moda, Accademia della Moda Iuad, Afol Moda, Arsutoria School, Cercal, Domus Academy, Ferrari Fashion School, Harim Accademia Euromediterranea, Iaad, Istituto di Moda Burgo, Istituto Europeo di Design, Istituto Marangoni, Istituto Modartech, Istituto Secoli, Laba Libera Accademia di Belle Arti, Naba Nuova Accademia di Belle Arti, Next Fashion School e Politecnico Calzaturiero.

Il fashion show sarà preceduto dalla proiezione di River Blue, un documentario sull'industria del denim, che ancora oggi sta tingendo di blu i fiumi del mondo, e da una tavola rotonda sul tema della responsabilità sociale e ambientale nella moda. 

Mentre durante Fashion Graduate Italia saranno premiati con borse di studio gli studenti della scuola secondaria superiore che hanno partecipato al concorso indetto dall’organizzazione, il 31 ottobre ci si sposta nella sede di Confindustria Moda in via Alberto Riva Villasanta, dove è in calendario un evento focalizzato sui ragazzi selezionati con l’agenzia per il lavoro Umana.

«Per noi, che rappresentiamo la parte industriale e produttiva del sistema moda, quella che fattivamente traduce un'idea in un capo, è quasi un obbligo supportare eventi come Fashion Graduate Italia, che porta al centro del dibattito il tema della formazione dei giovani», ha commentato Claudio Marenzi, presidente di Confindustria Moda, durante la presentazione di Fashion Graduate Italia 2019.

«Vogliamo comunicare ai giovani talenti che le nostre imprese offrono loro un mondo ricco di opportunità nelle professioni del settore - ha aggiunto -. Nei prossimi due anni prevediamo tra i 40 e i 45mila posti di lavoro in uscita un numero enorme cui le nostre scuole, soprattutto tecniche, non sono al momento in grado di sopperire».

Ad affiancare la kermesse la Piattaforma Sistema Formativo Moda, che riunisce istituti di formazione, accademie e università attive sul territorio italiano, in grado di offrire percorsi educativi legati ai comparti moda e design.

«Aderire a Fashion Graduate Italia - ha spiegato Giulia Pirovano, al timone della Piattaforma Sistema Formativo Moda - ci permette di lavorare allo sviluppo di progetti cruciali per il settore e ampliare lo sguardo su orizzonti internazionali, fondati sul patrimonio culturale e sul tessuto imprenditoriale che contraddistingue il nostro Paese».

Uno dei fiori all’occhiello di questa edizione sarà il lancio della capsule collection Glocal-Milan meets Guadalajara, nata nell’ambito di un progetto pilota che ha coinvolto l’Istituto Secoli a fianco dell’Università di Guadalajara e che è stato promosso da un partenariato cui hanno preso parte anche il Comune di Milano, il Governo di Jalisco, il Municipio di Guadalajara, la Piattaforma Sistema Formativo Moda, Bid (Banca Interamericana di Sviluppo) e il Consiglio Promotore di Innovazione e Disegno della città messicana.

Un’iniziativa, sotto i riflettori il 28 ottobre, che ha lo scopo di creare una sinergia tra l’expertise dell’industria italiana e la ricchezza del folclore messicano, attraverso la collaborazione nella genesi e nello sviluppo di una collezione congiunta di moda transculturale.

Gli eventi in agenda sono aperti a tutti, previa registrazione sul sito www.fashiongraduateitalia.it.

a.c.

stats