Alessandro Benetton presidente

Edizione passa da Srl a Spa e adotta una nuova governance

Edizione Srl – holding industriale controllata dalla famiglia Benetton, con asset per circa 11 miliardi di euro - si trasforma in una società per azioni che sarà presieduta da Alessandro Benetton, mentre Enrico Laghi diventerà amministratore delegato.

È quanto emerge dall’assemblea della società, tenutasi oggi a Treviso in via straordinaria per la revisione dello statuto.

Il nuovo statuo punta a «rinnovare l’impegno alla stabilità del gruppo, confermando la missione di Edizione quale holding pura di partecipazioni e la strategicità dei suoi investimenti nelle controllate Atlantia Spa (infrastrutture), Autogrill Spa (ristorazione) e Benetton Group Srl (moda)».

Come si legge in una nota, le nuove regole di governance prevedono un periodo di lock up di cinque anni e modalità e meccanismi, anche di prelazione, in linea con la best practice delle holding familiari, che consentono di preservare l’unitarietà del controllo di Edizione in capo alla famiglia Benetton nei passaggi generazionali.

Edizione sarà guidata da un consiglio di amministrazione composto da nove consiglieri. I membri della famiglia che ne faranno parte, in rappresentanza dei quattro rami familiari, sono Alessandro Benetton, designato per la presidenza, Carlo Bertagnin Benetton, Christian Benetton ed Ermanno Boffa. L’attuale presidente Enrico Laghi è designato alla carica di amministratore delegato. Il processo di selezione degli altri quattro consiglieri indipendenti, come fanno sapere dalla holding, si concluderà entro gennaio.

Nata nel 1981, Edizione elenca attualmente nel board, oltre all’ex-commissario dell’Ilva, Enrico Laghi, i consiglieri Alessandro e Christian Benetton, Franca Bertagnin Benetton, Ermanno Boffa, Claudio De Conto e Vittorio Pignatti-Morano Campori. Il cda, che non ha un ceo e nemmeno un direttore generale, scadrà con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022.  

Nel 2020 Edizione ha realizzato ricavi consolidati pari a 10,9 miliardi di euro, di cui il 57% all’estero. Al 31 dicembre 2020 il Net asset value del portafoglio di investimenti era pari a 10,8 miliardi di euro.

e.f.
stats