IN USCITA ANCHE LA MOGLIE

Leslie Wexner definitivamente fuori dai giochi: il fondatore di LBrands lascia il board

Dopo aver abdicato lo scorso anno alla carica di ceo, Leslie  Wexner, fondatore di L Brands, esce definitivamente di scena.

La casa madre di Victoria’s Secret ha infatti annunciato che il presidente emerito ed ex a.d. non si ricandiderà a maggio per essere rieletto nel cda.

Wexner, 83 anni, si era dimesso dall'incarico di ceo dopo le pressioni degli investitori: negli ultimi anni, oltre al declino di vendite e di popolarità del marchio degli angeli, “Les” ha dovuto affrontare il dissenso dell’opinione pubblica, in quanto partner in affari fino al 2008 di Jeffrey Epstein, manager accusato di abusi sessuali e pedofilia, morto suicida in carcere nell’agosto del 2019.

Il board di LBrands farà a meno anche della moglie di Wexner, Abigail, mentre faranno il loro ingresso due membri indipendenti, Francis Hondal (Mastercard) e Danielle Lee (National Basketball Association).

I dirigenti stanno cercando di ribaltare le sorti della label ammiraglia Victoria’s Secret dopo che è sfumato, causa pandemia, il piano di vendere la società per 525 milioni di dollari a Sycamore Partners. Recentemente è stata annunciata l’intenzione di splittare Victoria’s Secret e Bath & Body Works in due business diversi: un obiettivo che dovrebbe essere raggiunto entro agosto 2021.

«Sono più fiducioso che mai in uno slancio positivo della società, mentre ci avviamo alla prevista separazione in due attività - ha commentato Wexner -. Questo è il momento ideale per la transizione nel cda per me e Abigail».

a.t.
stats