appuntamento il 13 giugno alle pagliere

Sterling Ruby special guest a Pitti con il nuovo marchio S.R. Studio. LA. CA.

Sterling Ruby sarà lo special guest della 96esima edizione di Pitti Uomo, a Firenze dall'11 al 14 giugno: l'artista statunitense porterà sotto i riflettori la sua prima collezione di abbigliamento, S.R. Studio. LA. CA., frutto di 10 anni di sperimentazioni sul concetto di divisa da lavoro.

Di Sterling Ruby è noto l'eclettismo: la sua attività si sviluppa tra pittura, ceramica, collage, video, fotografia, installazioni, scultura e tessuti artwork.

«Basterebbe solo il multiforme progetto di reinterpretazione del workwear messo in atto da Sterling Ruby, per giustificare l'invito di Pitti Uomo a ospitare il debutto di una collezione che lo trasporta nel mercato della moda», commenta Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine.

Cianchi sottolinea come Ruby sia «uno dei protagonisti di quella forte e creativa scena artistica di Los Angeles, che si muove tuttora tra la spinta a una sperimentazione libera dai doveri del successo e della competizione da un lato e, dall'altro, l'adesione ai modelli industriali di cinema, musica, spettacolo e, naturalmente, moda».

Le opere realizzate nel corso di una carriera ultraventennale sono presenti presso il Museum of Modern Art e il Solomon R. Guggenheim Museum di New York, alla Tate Modern di Londra, al Centre Georges Pompidou di Parigi e al Moderna Museet di Stoccolma, solo per citare alcuni nomi.

Nato nella Pennsylvania rurale, l'artista non ha dimenticato le radici e, in sintonia con il suo dna, ha sviluppato la passione per il taglio, il cucito e la manualità: nel 2008 ha creato un'uniforme basica da lavoro usando residui tessili, il primo passo di un percorso di avvicinamento alla moda, ma con un approccio decisamente anticonvenzionale.

Infatti finora Ruby ha messo a punto capi permeati dagli stessi trattamenti utilizzati per il resto della sua attività, non destinati al pubblico, collaborando in parallelo con nomi del calibro di Raf Simons, Dior e Calvin Klein.

Con l'evento alle Pagliere si cimenta per la prima volta in una collezione di ready-to-wear a tutti gli effetti. «Pitti Uomo occupa un posto speciale nel mondo del fashion - dice -. Si è infatti affermato come un luogo di grande centralità, con una sua identità precisa e senza compromessi. Un luogo del saper fare e dell'artigianalità, con un tempo tutto suo».

L'artista definisce la presenza alla manifestazione fiorentina come «il momento perfetto per concretizzare un progetto che esploro privatamente, nel mio studio, da quasi dieci anni» (nella foto, Sterling Ruby immortalato da Melanie Schiff).


a.b.
stats