APPUNTAMENTO ONLINE IL 12 MARZO

#LuganoGoesDigital non si ferma e va in live streaming

#LuganoGoesDigital più forte del Covid-19: l'evento era inizialmente previsto da Lugano Living Lab (in collaborazione con Netcomm Suisse) in occasione della Milano Digital Week, che però da marzo è stata spostata a maggio.

Da qui la decisione, sempre in sinergia con la città di Milano, di puntare su una formula alternativa, rilanciando #LuganoGoesDigital in forma completamente digitale, a disposizione di un pubblico allargato che non vuole perdere il filo dell'informazione su temi chiave per i settori del fashion e del lifestyle.

Appuntamento dunque in live streaming giovedì 12 marzo, dalle 16:15 alle 18:30, direttamente sui canali social di L*3 (https://www.facebook.com/LuganoLivingLab e https://www.youtube.com/luganolivinglab).

In una serie di panel importanti ospiti internazionali si confrontano sulle implicazioni e le prospettive del tema "Tecnologia, moda e innovazione a confronto: opportunità imprenditoriali a Lugano e in Svizzera".

Dopo il welcome e i saluti istituzionali, si entra nel vivo alle 16:30 con una tavola rotonda sul Fashion Tech, alla quale intervengono Davide Baldi (ceo di Luxochain), Luca Gambardella (direttore di Idsia-Usi/Supsi), Nicolas Girotto (ceo di Bally), Jochen Bella Ada (Ibm iX Leader, Ibm), Enrico Roselli (ceo di La Martina) e, in collegamento video, Marc Sondermann (nella foto), direttore di Fashion magazine ed eBusiness.

Sondermann è tra i protagonisti anche del secondo panel sull'Innovation Culture, alle 17:30, che dà la parola, tra gli altri, a Paolo Marai (presidente e ceo di Timex Group-Luxury Division) e Adam Stanford (managing partner di Deloitte Consulting Svizzera).

Per finire, alle 18:30 viene presentato il Lifestyle Tech Hub di Lugano, con un tavolo cui partecipano, per citare tre nomi, Carlo Terreni (presidente di Netcomm Suisse), Michele Raballo di Accenture (a sua volta in collegamento video) e Marco Borradori, sindaco della città di Lugano.

L'elenco completo dei relatori e altre informazioni sono disponibili sul sito https://lugano.digital.

A cura della redazione
stats