AVEVA 53 ANNI

Tsum dice addio al chairman Andreas Schmeidler

Il destino non è stato generoso con Andreas Schmeidler, che se ne è andato a soli 53 anni nella notte di sabato 3 novembre, dopo una grave malattia.

«È stato un privilegio averlo nella nostra grande famiglia - si legge in uno statement di Tsum, in capo a Mercury Group, di cui Schmeidler era chairman da poco più di un anno  -. Come ci ha scritto sua madre, Andreas amava profondamente ciò che faceva e i collaboratori. Lo ricorderemo sempre per le qualità umane e professionali».

«Ci siamo sentiti fino a pochi giorni fa - ha detto a wwd.com Riccardo Tortato, fashion director della moda maschile del department store russo -. Ha vissuto gli ultimi mesi con estrema dignità e coraggio, concentrandosi sul lavoro, anche per distrarsi da quello che gli stava capitando».

Schmeidler aveva iniziato la carriera nel 1983, prendendo le redini dell'azienda tessile di famiglia
Ater, dove era rimasto fino al 2007. Nel 2008 era stato il fondatore di Canalecorto.com, società di marketing e consulenza con un focus sui canali distributivi alternativi a quelli tradizionali, sia online che offline, e sull'internazionalizzazione delle aziende italiane.

Nel 2010 Schmeidler diventa country manager Italia di Vente-privee, il portale di vendite evento che grazie a lui fa un salto di qualità, da semplice sito a prezzi scontati a punto di riferimento per gli utenti e l'intero fashion system nel nostro Paese.

Mantiene l'incarico per sei anni e poi volta pagina, proiettandosi verso un upgrading. Il 2016 è infatti un anno di cambiamento, con l'inizio della nuova avventura con Tsum - inizialmente come consulente e poi come presidente - sul quale, forte della sua esperienza nel digitale, ha una chiara visione strategica: investire nell'omnicanalità, in modo da traghettare nella contemporaneità una realtà storica, che nel 2017 ha celebrato i 110 anni di attività.

Il top executive aveva un legame forte con la nostra testata. «Fresco di nomina - ricorda il direttore di Fashion ed eBusiness, Marc Sondermann - ci onorò partecipando al ceo roundtable di novembre, con la sua unica apparizione pubblica nel nuovo ruolo, che richiedeva discrezione assoluta».

«È stato prima di tutto un grande imprenditore - aggiunge Sondermann - che ha fatto la fortuna di chi gli ha dato fiducia. Non sempre i suoi meriti nell'aver illuminato un cono d'ombra tipicamente nostrano gli sono stati riconosciuti».

Il funerale di Andreas Schmeidler - fratello di Emanuela, alla guida di una nota agenzia milanese di comunicazione, e padre di Federico, 16 anni - è in programma oggi, 5 novembre, alle 14, presso il settore ebraico del Cimitero Maggiore nel capoluogo lombardo.

a.b.
stats