chiusura di fashion week al teatro alla scala

Green Carpet Fashion Awards: ecco i premiati

Chiusura in bellezza ieri sera, 23 settembre, per la fashion week milanese, con la seconda edizione dei Green Carpet Fashion Awards al Teatro alla Scala.

Un evento che celebra i traguardi raggiunti in tema di sostenibilità nella filiera della moda italiana e che stavolta ha avuto una valenza ancora maggiore, dopo gli attacchi del New York Times a proposito delle presunte condizioni di lavoro nei laboratori pugliesi, rispediti al mittente non solo da Carlo Capasa (presidente di Camera Moda), ma anche da altri esponenti del made in Italy: tra questi uno stilista come Giorgio Armani e il presidente della sezione Moda di Confindustria Taranto Salvatore Toma, alle cui dichiarazioni abbiamo dedicato approfondimenti su fashionmagazine.it.

Ma entrando nel vivo dell'evento di ieri, ecco tutti i vincitori:

The Visionary Award: Pier Paolo Piccioli premia Suzy Menkes

The Handprint Award: Colin Firth premia Calabria Story

The Art of Craftmanship: Julianne Moore premia gli artigiani di Ferragamo (nella foto, l'attrice con Ferruccio Ferragamo)

Technology and Innovation: Hari Nef premia Frumat leather

The Wellness Award: Alison Brie e Nerio Alessandri premiano Elle Macpherson

Supply Chain Innovation: Halima premia Sourcemap

Eco Stewardship Award: Cate Blanchett premia gli allevatori australiani di pecore di lana merino di Woolmark

The Cnmi in recognition for Community and Social Justice: Emily Ratajkowski e Petra Nemcova premiano Diego della Valle e Renzo Rosso

The Franca Sozzani Gcc Award for best emerging designer: Jeremy Irvine, Arnie Hammer e Desiree Bollier con Sara Sozzani Maino premiano Gilberto Calzolari

Sustainable Producer Award: Hu Bing e Stefania Rocca premiano Bonotto

The Gcfa Leaders Award: Marco Bizzarri premia Sinead Burke

The Cnmi in recognition of sustainability: Cindy Crawford premia Donatella Versace

The Changemaker Award: Angela Missoni premia Cameron Russell

L'iniziativa è stata presentata da Camera Nazionale della Moda Italiana, in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del Mise, di Ice Agenzia e del Comune di Milano.

Tutto il gotha della moda, insieme a numerosi vip, ha partecipato all'happening, il cui budget si è aggirato intorno ai 2 milioni di euro.

 

 

 

a.b.
stats