Con 20 anni di esperienza nel brand building

Neil Fiske, ex Gap, è il primo ceo di Marquee Brands

Il gruppo statunitense Marquee Brands presenta il suo primo amministratore delegato. Si tratta di Neil Fiske, che lo scorso gennaio ha lasciato le fila di Gap Inc. dove era presidente e a.d.

Il manager gestirà un portafoglio di 11 etichette, tra cui Martha Stewart, BCBG Max Azria, Ben Sherman, Dakine, Sur La Table, Body Glove, Emeril Lagasse, Motherhood Maternity, A Pea in a Pod e Bruno Magli, con 3 miliardi di vendite al dettaglio.

"Neil Fiske porta a Marquee Brands un bagaglio di esperienze maturate in ambito multibrand e un'expertise nella creazione e nel riposizionamento di marchi", è il commento di Sam Porat, amministratore delegato di Neuberger Berman, il fondo di investimento proprietario di Marquee Brands.

Fondata nel 2014, Marquee Brands è stata finora gestita da Michael DeVirgilio, presidente, e Cory Baker, chief operating officer, che rimangono entrambi e affiancheranno Fiske.

«Marquee Brands ha uno dei portafogli più interessanti nel settore, con marchi che sono veramente significativi per il consumatore, con identità chiare e posizionamenti competitivi e un futuro di crescita davanti», ha commentato Fiske.

Tre sono i punti della strategia enunciata dall'executive: lavorare al rafforzamento delle label in capo al gruppo, ampliare il portafoglio in maniera ragionata e potenziare le piattaforme operative legate a ciascun marchio in maniera che possano crescere più rapidamente e connettersi con il pubblico dei consumatori.

Prima di entrare a far parte di Gap, dove è stato per 21 mesi, Fiske ha rivestito il ruolo di amministratore delegato di Billabong International. Ha anche trascorso cinque anni come presidente e a.d. di Eddie Bauer ed è stato ceo di Bath & Body Works.

Ha iniziato la sua carriera presso Boston Consulting Group. Ha maturato anche esperienza nel private equity come partner del settore retail per Onex.

c.me.
stats