Dal 24 al 27 marzo

Su Decentraland la prima Metaverse Fashion Week

Tutto è pronto su Decentraland per il kick-off della Metaverse Fashion Week, la prima rassegna di moda nel Metaverso, il mondo parallelo e virtuale dove provare esperienze immersive con il proprio avatar.

Dal 24 al 27 marzo la piattaforma decentralizzata basata su blockchain Ethereum ospiterà una vera e propria kermesse dedicata interamente alla moda: quattro giorni di full immersion digitale con un vasto programma di show e collezioni shoppable, con la presenza di negozi pop-up, eventi, concerti e after party, come nelle manifestazioni fisiche.

A sperimentare questa inedita fashion week nel Metaverso ci saranno big name già in prima linea sul fronte dell’innovazione e marchi desiderosi di esplorare nuove possibilità di business in un settore che, secondo le previsioni di Morgan Stanley, entro il 2030 potrebbe generare fino a 50 miliardi di dollari.

Confermati Dolce&Gabbana (reduce dal successo della sua collezione di Nft Genesi, lanciata in collaborazione con il marketplace Unxd), Etro, Tommy Hilfiger, Dundas, Cavalli, Nicholas Kirkwood ed Elie Saab.

«Il Metaverso non rappresenta una novità per la moda e l’haute couture - dichiara Sam Hamilton, direttore creativo della Decentraland Foundation -. La nostra piattaforma è stata un punto di riferimento all’avanguardia per il fashion, sin dal lancio degli avatar wearable nel 2020. Da allora i creatori hanno spinto sempre più in là i limiti tecnici e stilistici, creando un business in piena espansione, con oltre un milione di dollari di vendite di avatar indossabili lo scorso anno».

I marchi che sfileranno in passerella - come Dolce&Gabbana, Etro e Dundas, ma anche lo specialista olandese The Fabricant e una selezione di nuovi designer - avranno a disposizione l’avveniristico Luxury District per mostrare le loro creazioni ai visitatori. I quali, gratuitamente e senza un particolare invito, potranno provare diverse esperienze sensoriali e interattive, partecipare a eventi e talk e naturalmente acquistare outfit digitali e reali.

Veronica Etro, direttrice creativa della linea donna, è tra le pioniere in questa avventura: «Ho voluto lanciare la nuova capsule Liquid Paisley (nella foto) attraverso un nuovo modo inclusivo di sfilare nel metaverso, dove tutto è possibile - spiega -. È un messaggio forte per Etro, una collezione senza confini di genere in una sfilata aperta a tutti. Da sempre il marchio rappresenta il viaggio e questo per noi sarà un nuovo viaggio senza frontiere nella magia del metaverso».

Il fashion show si svolgerà il 25 marzo nel Luxury Fashion District, dove Etro aprirà il suo primo pop-up store virtuale per consentire agli utenti di acquistare i capi e agli accessori del brand atterrando direttamente su etro.com o di customizzare i propri avatar con i capi di collezione.

a.t.
stats