dopo aver lasciato l'incarico di ceo di amazon

Jeff Bezos si lancerà nello spazio con Blue Origin

Primo viaggio turistico oltre l'atmosfera terrestre il prossimo 20 luglio per Blue Origin, la società con cui Jeff Bezos sfida Elon Musk di Tesla e Richard Branson di Virgin, a loro volta proiettati verso la conquista dello spazio ma in questo caso battuti sul tempo dal fondatore di Amazon. Infatti finora non ci sono mai stati voli spaziali suborbitali con un equipaggio a bordo. 

Tre i passeggeri: lo stesso Bezos, il fratello Mark e il vincitore di un'asta che finora ha raccolto oltre 5.200 offerte da 136 Paesi, con un picco di 2,8 milioni di dollari - ma c'è tempo fino al 10 giugno per alzare la posta, mentre il 12 è prevista una live auction finale -.

Partendo da Launch Site One, in Texas, il lanciatore suborbitale New Shepard (che si chiama così in omaggio al primo astronauta Usa nello spazio, Alan Shepard) si proietterà a 100 chilometri dalla superficie terrestre, in una trasferta mozzafiato della durata di 11 minuti tra andata e ritorno.  

«È da quando avevo cinque anni - scrive Bezos sul suo account Instagram - che sogno questo momento. Affronterò la più grande avventura con il mio migliore amico». 

Il decollo avverrà 15 giorni dopo che l'imprenditore avrà ceduto l'incarico di ceo di Amazon ad Andy Jassy, già amministratore delegato di Amazon Web Services.
a.b.
stats