Dopo due anni

Patrik Frisk lascia l’incarico di ceo di Under Armour

Dopo poco più di due anni di mandato, Patrik Frisk lascia la carica di ceo da Under Armour. La decisione è stata presa di «comune accordo», fanno sapere i vertici della società con sede a Baltimora, che si è messa subito alla ricerca di un sostituto.

Nel frattempo, la poltrona di a.d. sarà occupata dall’attuale chief operating officer Colin Browne, entrato in azienda nel 2016 e nell’attuale posizione dal febbraio 2020.

Frisk lascerà l’incarico il prossimo primo giugno, anche se manterrà il ruolo di adviser fino all’1 settembre.

Di origini svedesi e con trascorsi in aziende come il Gruppo Aldo (dove è stato ceo), The North Face, Timberland e Vans, Frisk è arrivato in Under Armour nel 2017 per subentrare all’ex ceo e fondatore Kevin Plank quando l’azienda stava vacillando, sia in termini di vendite che di immagine (a causa di una serie di scandali), con l’obiettivo di riportare il brand alle sue origini di matrice sportiva.

Come ricorda wwd.com, durante il suo mandato ha eliminato 2.500 clienti wholesale in Nord America, fatto piazza pulita di molti dirigenti di lunga data e puntato sull’abbigliamento sportivo, sugli accessori e sulle calzature, piuttosto che su prodotti lifestyle.

I risultati iniziarono a migliorare, con l'azienda che nel quarto trimestre e nell'anno 2021 registrò un utile netto superiore alle aspettative. Ma nel quarter che l'azienda ha presentato all'inizio di maggio, le azioni hanno subito un crollo dal momento che i risultati sono stati inferiori alle stime.

Allo stesso tempo, la società quotata sul Nyse si trova ad affrontare una concorrenza sempre più agguerrita da parte di Lululemon, Adidas e Puma, tutti in forte crescita in Nord America.

Lululemon, in particolare, ha beneficiato non solo del boom dell'esercizio fisico durante la pandemia, ma anche della nuova era del work-from-home e dell'office-casual del post Covid, con un'escalattion di vendite.

«Durante il mandato di Patrik, abbiamo fatto passi da gigante nell'eccellenza operativa dell'azienda e la sua guida costante è stata fondamentale per rafforzare le nostre basi e posizionare la società per la prossima fase di crescita», ha dichiarato Plank.

«È stato il più grande privilegio della mia carriera servire gli atleti, i clienti, gli azionisti e i compagni di squadra di Under Armour. Sono estremamente orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato come squadra - ha detto Patrik Frisk -. Insieme abbiamo portato avanti un lavoro straordinario per rafforzare questo marchio iconico e per consolidare in modo significativo le sue attività. Colin ha una conoscenza approfondita del business di Under Armour e del nostro settore. Sono certo che la sua gestione consentirà una transizione senza soluzione di continuità».

a.t.
stats