Dopo il ritorno di Christopher Bastin

Gant: Eleonore Säll promossa a executive vice president global brand

A pochi giorni dall’annuncio del ritorno di Christopher Bastin in qualità di global artistic director, Gant muove ancora le pedine sul suo scacchiere e annuncia la promozione di Eleonore Säll a executive vice president global brand.

Un nuovo incarico che permetterà alla manager di far parte dell’executive management team, con l’obiettivo di aumentare l'attenzione rivolta alle opinioni dei consumatori e alle innovative attività di marketing, volte a rafforzare il marchio. 

Eleonore ha iniziato a lavorare nel gruppo americano nel 2015 come global marketing director. È responsabile della strategia di marketing globale di Gant e supervisiona le iniziative di marketing nei 70 mercati in cui il brand è presente.

L'executive è anche nota per campagne come Couple Thinkers e il recente documentario Flipping the Ladder, presentato in anteprima al Tribeca Film Festival lo scorso maggio. 

«Nel corso della mia carriera ho lavorato a lungo con la trasformazione e la misurabilità digitale, ma anche con la comunicazione goal-oriented - afferma Eleonore Säll -. Credo infatti che le aziende abbiano la responsabilità di usare il loro spazio per sollevare problemi sociali attraverso i propri valori e sfidare lo status quo, qualcosa che penso che abbiamo realizzato sia con Couple Thinkers che con Flipping the Ladder».

«Entrambe le iniziative - precisa - cercano di fornire contenuti che le persone vogliono vedere, invece di interrompere la loro visione con della pubblicità. Facendo parte del management team, il branding entra ancora prima nel processo strategico aziendale di Gant, il che significa che possiamo diventare ancora più innovativi ed efficienti durante il percorso del consumatore».

Nel suo nuovo ruolo, Eleonore continuerà a ottimizzare l’opinione dei consumatori, valutando simultaneamente gli obiettivi a lungo e breve termine. Lo scopo è ampliare efficacemente la consapevolezza del marchio, rafforzarne l'immagine e allo stesso tempo aumentare la redditività. 

«Eleonore ha una profonda conoscenza del nostro target e di come incontriamo il consumatore lungo tutta la catena del valore - commenta il ceo Brian Grevy -. Le sue conoscenze sono inestimabili nel processo decisionale. Includere il global brand nel management team è stata una decisione facile, di cui sono entusiasta».

a.t.
stats