Dopo l’acquisizione di Elon Musk

Balenciaga lascia Twitter: è il primo brand del lusso a disattivare il suo account

A tre settimane dall’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk, la situazione all’interno del social media sembra essere fuori controllo: prima l’annuncio (successivamente riconsiderato) dei licenziamenti di massa, poi la spunta blu e il sospetto venir meno dei meccanismi di controllo della privacy. Ma ora per il social network sembra aprirsi un nuovo fronte di crisi, la fuga dalla piattaforma di aziende e opinion leader: già si registra il primo caso “fashion” con Balenciaga, che ha cancellato il suo account.

Sebbene il marchio, che fa capo al gruppo Kering, non abbia fornito una particolare giustificazione per la scelta di rimuovere la sua pagina su Twitter, dove aveva circa 1 milione di follower, è probabile che l’addio sia riconducibile ai recenti cambiamenti vissuti dalla società media e associati all’ingresso di Musk.

Prima di Balenciaga era stata Gigi Hadid a chiudere il suo account su Tweeter non prima di scusarsi con i suoi seguaci con cui amava connettersi e interagire sulla piattaforma social. Ci sono poi i casi di inserzionisti tra cui Dyson e GM che hanno recentemente deciso di interrompere le loro campagne. 

Anche se per anni Twitter è stato considerato il social meno modaiolo della scena globale, più adatto a diffondere breaking news e dichiarazioni di politici, nel corso delle stagioni l’attenzione del pubblico del social verso il mondo del fashion e del lusso è aumentato. Lo scorso anno la moda si è aggiudicata la medaglia di bronzo per i contenuti live più visti della piattaforma, con oltre 400 milioni di visualizzazioni, contro i 150 milioni del 2020.

Nella foto, la sfilata resort di Balenciaga a Wall Street, dove Twitter è quotato da diversi anni

an.bi.
stats