DOPO L'USCITA DEI DUE CO-FONDATORI

Adam Mosseri ai vertici di Instagram

A distanza di una settimana dall'uscita di scena di Kevin Systrom e Mike Krieger, i due co-fondatori di Instagram annunciano chi sarà il loro successore ai vertici della piattaforma controllata da Facebook.

Si tratta di Adam Mosseri, dallo scorso maggio vicepresidente della divisione per lo sviluppo di Instagram e nelle fila del social network di Mark Zuckerberg da una decina d'anni.

In una nota i due co-fondatori dicono di essere contenti di consegnare le redini a un leader con una solida preparazione nella progettazione e il focus sulla semplicità: «Questi sono i valori e i principi - sottolineano - che sono stati essenziali per noi dal giorno in cui abbiamo iniziato e siamo entusiasti che Adam li porti avanti».

«Per noi - continuano - la cosa più importante è mantenere la nostra community, tutti voi, davanti e al centro di tutto ciò che Instagram fa. Crediamo che Adam resterà fedele a questi valori e che la piattaforma continuerà a prosperare».

Nessuna menzione a Zuckerberg, le cui ingerenze - secondo rumour - sarebbero state all'origine della rottura con Systrom e Krieger.

Quando Mr. Facebook comprò Instagram nel 2012, pagandola un miliardo di dollari, l'accordo era di mantenere separate buona parte delle attività. Zuckerberg avrebbe invece portato avanti una politica di sempre maggiore integrazione tra le due piattaforme, sottraendo progressivamente autonomia e indipendenza ai due co-fondatori.

Systrom e Krieger non sono gli unici executive che hanno abbandonato la barca di Zuckerberg: quest'anno se ne sono andati, in momenti diversi, anche Jan Koum e Brian Acton, co-founder della app di messaggistica WhatsApp, anch'essa nell'orbita di Facebook.

Ad allontanarli sarebbero state, anche in questo caso, divergenze in tema di privacy e trattamento dei dati degli utenti da parte di Facebook (nella foto, Adam Mosseri tra Mike Krieger e Kevin Systrom).

a.t.
stats