Dopo l’uscita del ceo Rendle

Vf Corporation riorganizza il management. Più poteri a Martino Scabbia Guerrini

Un nuovo organigramma più concentrato e mirato a valorizzare l’expertise dei manager di lunga data per Vf Corporation, che dopo l’uscita del ceo Steve Rendle si dà un nuovo assetto a livello dirigenziale.  

A Martino Scabbia Guerrini viene assegnato un ruolo più ampio in qualità di executive vice president, president Emea, Apac & Emerging Brands, aggiungendo la regione Apac per creare opportunità ancora maggiori per le attività di Vf International nelle due region.

Una concentrazione di ruoli che dovrebbe portare a un'ulteriore coesione e allineamento dei team regionali, permettendo una migliore gestione dei key account e individuando nuove chance di crescita nella regione.

«Sono felice di lavorare a più a stretto contatto con Winnie Ma, presidente Apac, e con l'intero team, per condividere le migliori pratiche e le opportunità di gestione degli account al fine di rendere il business di Vf International ancora più forte», è il commento del manager.

A partire dal 31 gennaio 2023, inoltre, Mariano Alonso, attuale direttore generale di Timberland Emea, assumerà il ruolo di direttore generale di The North Face Emea al posto di Jan Van Leeuwen, recentemente promosso a capo delle operazioni americane del brand.

Nina Flood, attuale presidente di Vf Global Packs (Eastpak, JanSport e Kipling), prenderà il posto di Mariano Alonso come general manager di Timberland Emea.

Alonso è entrato a far parte di Vf nell'aprile 2014 come vice president of sales per Timberland Emea e successivamente nel 2019 è stato nominato vice president, general manager di Timberland Emea nel 2019.

Nina Flood ha fatto il proprio ingresso nelle fila di Vf nel 2003 come direttrice marketing di Nautica, allora parte del gruppo. Nel 2016 è diventata presidente di Kipling per gli Stati Uniti e successivamente ha assunto la redini a livello globale di Kipling, Eastpak e Jansport.

Nel secondo trimestre fiscale, terminato a ottobre, Vf Corporation aveva registrato un fatturato in flessione del 4%, pari a 3,1 miliardi di dollari, con un -13% per uno dei brand di punta, Vans, e un -4% per Timberland. Solo The North Face aveva messo a segno un incremento (+8%). Si era anche verificata una perdita operativa di quasi 91 milioni di dollari, dal precedente valore positivo per 558 milioni.

Lo scorso dicembre, dopo l'annuncio dell’uscita di Steve Rendle, chairman, president & ceo del gruppo da quasi 12 miliardi di euro di ricavi (dato 2021), Benno Dorer, lead independent director del board della società, ha assunto il ruolo di presidente e ceo ad interim con effetto immediato. Richard Carucci, direttore del cda, è chairman del board sempre ad interim.

c.me.
stats