il calendario degli appuntamenti online

#lascuolanonsiferma: ora gli open day sono virtuali

Molte accademie e scuole di moda sono state messe a prova dal virus: chi ha dovuto cambiare metodo di lavoro, chi la comunicazione, e chi ha pensato corsi o progetti nuovi.

In pochi giorni manager, direttori, docenti e coordinatori di ogni scuola, sono stati costretti a fare un salto generazionale, pur con qualche difficoltà, mettendo a disposizione le proprie competenze o esperienze professionali, attraverso dirette on-line, colloqui one-to-one e open day virtuali.

Alcune scuole stanno appunto offrendo, attraverso una serie di Virtual Open Day uno strumento innovativo, in attesa di poter incontrare i professori di persona e di visitare le loro scuole.

L’Istituto Marangoni (nella foto) ha fatto da apripista, il 28 marzo, nell’aprire le porte virtuali della scuola, attraverso il messaggio di benvenuto di Paolo Meroni, Italy director of Education, a cui si sono succeduti gli interventi dei Programme Leader dei diversi indirizzi di studio: Fashion Design, Fashion Styling, Fashion Business e Arte.

Il 2 aprile a partire dalle 14, sarà la volta dell’Istituto Modartech, centro di alta formazione con sede a Pontedera, nei locali ex Piaggio, che si rivolgerà grazie al digitale a studenti delle scuole superiori, diplomati, laureati e giovani professionisti, che desiderano conoscere da vicino i corsi post diploma, in partenza a ottobre, in Fashion Design e Communication Design e i corsi professionali in partenza a maggio in Modellista CAD Calzatura, Modellista CAD Borse e Pelletteria, Modellistica e Alta Sartoria, con il rilascio di un diploma accademico di primo livello, equipollente alla laurea breve. Una qualifica legalmente riconosciuta a livello europeo (EQF), Certificazione di Formazione Professionale e Dichiarazione degli Apprendimenti rilasciati da ente accreditato dalla Regione Toscana.

Il 3 e 4 aprile, dalle 10,30 alle 17,30, è fissato l’appuntamento con Naba, attraverso i diversi Area Leader e Course Leader della scuola, che si alterneranno con video dedicati alla presentazione dell’offerta accademica, guidando alla scoperta dei corsi di primo e secondo livello nei campi del design, fashion design, grafica e comunicazione, arti multimediali, nuove tecnologie, scenografia e arti visive, per i quali l’Accademia rilascia diplomi accademici equivalenti ai diplomi di laurea universitari.

Sabato 3 aprile anche Ied di Milano, Roma, Torino, Firenze, Cagliari e l’Accademia Aldo Galli di Como saranno a disposizione attraverso due tipologie di ambienti: live e no-live. Nell’ambiente live ci saranno 18 dirette che riguarderanno i corsi triennali, i Master e la Formazione Continua in ambito Design, Moda, Arti Visive, Comunicazione, Arte e Restauro. Tra le dirette non mancheranno una presentazione dell’intera offerta formativa in lingua inglese e un momento dedicato alla presentazione del bando per 104 borse di studio triennali, messe in palio quest’anno dall’Istituto. Nell’ambiente no-live, oltre al messaggio di benvenuto del direttore di Ied Italia, spazio agli interventi del direttore accademico Riccardo Balbo e dei direttori di sede alle Scuole, ai Progetti Speciali e al Career Service.

Ampio spazio da parte di Iuad-Accademia della Moda, che a partire dal 27 aprile offrirà per la sede di Milano un servizio di orientamento per gli aspiranti allievi, con l’ausilio di video e con i docenti dei vari corsi triennali dedicato solo al settore Fashion, mentre con le stesse modalità si replica il giorno 30 aprile, per la sede di Napoli con l’aggiunta di Interior Design e Comunicazione.

Invece il 2 maggio si terrà il focus sulle specialistiche di Accessori e Art Direction & Copy.

Per partecipare ai Virtual Open Day di ogni scuola è necessario compilare un modulo di prenotazione sui siti web, a seguito del quale la famiglia e i ragazzi riceveranno un link via e-mail, per accedere alla piattaforma di connessione.

a.c.
stats