Evento immersivo alla Design Week

Canada Goose lancia la capsule Nomad e in Italia la affida ad Antonioli

Lanciata inizialmente in Giappone, arriva in Italia in occasione della Design Week la special capsule Nomad di Canada Goose, una proposta di quattro giacche uomo e donna dedicate alle sfide dell'esploratore urbano, che deve proteggersi ogni giorno dagli elementi atmosferici.

 

La collezione viene svelata domani, 9 aprile, con un'installazione del sound designer giapponese Kouichi Okamoto, che è anche l'interprete della campagna di lancio, insieme all'esperta di calligrafia Aoi Yamaguchi.

 

Presentati domani in via Savona 37 con un'esperienza immersiva, i capi sono stati studiati in collaborazione con Gore-Tex e sono la sintesi tra l'expertise del brand e le innovazioni tecnologiche di Gore, in grado di garantire protezione in qualsiasi ambiente.

 

Si può scegliere tra la Nomad Jacket-Rain Shell impermeabile e dalla linea slim fit, dotata di una rete traspirante che consente il passaggio dell'aria riparando allo stesso tempo dalla pioggia, e la Nomad HyBridge Lite Jacket, leggera e impermeabile, in grado di mantenere il calore e di proteggere dalle precipitazioni più lievi; ideale anche da indossare sotto la Rain Shell.

 

Dopo il debutto in Giappone, dove esistono ben 50 parole per descrivere la pioggia, le proposte speciali di Canada Goose sono in vendita in limited edition ed esclusiva italiana da oggi, 8 aprile, da Antonioli e, a livello internazionale, nei flagship store del brand, online e presso i partner selezionati della label.

 

Dal Giappone arrivano i due artisti protagonisti della campagna di lancio, che celebrano la pioggia tramite immagini e video. Si tratta del sound designer giapponese Kouichi Okamoto, artefice dell'installazione sotto i riflettori domani, il quale raccoglie i suoni degli elementi, e dell'esperta di calligrafia Aoi Yamaguchi, che in giro per la giungla urbana di Tokyo trae isprazione per esprimersi nell'arte dello shodō, fortemente radicata nella natura e ispirata alle stagioni (nella foto i due testimonial).

c.me.
stats