Giro di poltrone

Kering: Patricia Barbizet lascia il cda. Arriva Héloïse Temple-Boyer da Artémis

Nuovo assetto all'interno del consiglio di amministrazione di Kering, in seguito alle dimissioni della vice presidente Patricia Barbizet, che già a inizio anno aveva lasciato la guida di Artémis, la holding della famiglia Pinault, per dedicarsi a un suo progetto imprenditoriale. Al posto della manager, il cda ha deciso di coinvolgere Héloïse Temple-Boyer, che rappresenta la finanziaria Pinault (nella foto).

 

Nel corso del meeting della scorsa settimana, François-Henri Pinault ha espresso parole di riconoscenza nei confronti della manager: «Ringrazio Patricia Barbizet per l'enorme contributo dato alla crescita e alla trasformazione di Kering in un gruppo del lusso globale, durante i molti anni nel board».

 

Héloïse Temple-Boyer è vice ceo di Artémis dal 2018, dove aveva fatto il suo ingresso agli inizi del 2013 come investment director. In precedenza era stata project manager del president and director of international purchasing del gruppo Casino, dopo oltre cinque anni nel mondo della finanza da Rothschild & Cie, come associata nel team di mergers and acquisitions di Parigi, e come associata del private equity Advent International.

c.me.
stats