gli studenti faranno da anfitrioni

Apritimoda va in trasferta: atelier aperti non solo a Milano

Torna la terza edizione di Apritimoda che permetterà al pubblico, il 18 e il 19 maggio, la visita di 20 maison a Milano e non solo. Ermenegildo Zegna ed Herno infatti apriranno le porte delle loro sedi di Biella e Lesa.

Tra i marchi coinvolti anche Alberta Ferretti, Agnona, Antonio Marras, Brunello Cucinelli, Curiel, Giorgio Armani, Moncler, Prada (nella foto), Trussardi e Versace, che metteranno a disposizione i loro headquarters e atelier milanesi per visite libere o su prenotazione.

Una manifestazione cui gli studenti, italiani e internazionali, iscritti alle scuole di Piattaforma Sistema Formativo Moda daranno un contributo attivo. Saranno loro infatti a raccontare al pubblico la storia delle case di moda visitate.

«La sinergia con Apritimoda - ha dichiarato Giulia Pirovano, da un anno presidente della Piattaforma Sistema Formativo Moda - si inserisce in un progetto continuativo di collaborazione tra la Piattaforma e il fashion, al fine di creare un link fra studenti e aziende, per trasformare la formazione in esperienza diretta con i brand più importanti del made in Italy».

«Grazie al progetto Apritimoda, giunto alla sua seconda edizione, proseguiamo nella positiva esperienza di aprire il mondo della moda e della cultura del dettaglio ai tanti appassionati del made in Italy. Soprattutto, diamo la possibilità ai giovani di scoprire il grande patrimonio manifatturiero italiano, fatto di artigianalità, ricerca sui materiali e creatività», ha commentato l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive, Moda e Design Cristina Tajani.

c.bo.
stats