Grace Zhao guiderà il business in Cina

Lanvin sceglie l'ex Versace Arnaud Bazin come nuovo general manager

Grandi manovre nel top management di Lanvin. Lo scorso marzo era uscito di scena dopo solo 18 mesi il ceo Jean-Philippe Hecquet e da allora era partita la caccia al sostituto che si è conclusa con l'arrivo di due executive: Arnaud Bazin, che ricoprirà il ruolo di general manager, e Grace Zhao, a cui andrà la stessa qualifica ma per le attività Asia-Pacifico.

«Insieme Bazin e Zhao supervisioneranno la strategia complessiva del marchio e la sua implementazione a livello globale», ha commentato la maison Lanvin a wwd.com.

Bazin è stato di recente vicepresidente senior del merchandising di Versace e ha ricoperto quel ruolo - che era stato creato per la prima volta - per poco più di un anno.

Zhao, invece, è entrata a far parte di Lanvin lo scorso novembre da Dolce&Gabbana, dove era vicepresidente senior per l'Asia-Pacifico.

«Sono molto contento che Arnaud si sia unito a noi e continueremo a guidare lo sviluppo dell'azienda come squadra», ha affermato Joann Cheng, presidente di Lanvin e che ad interim aveva ricoperto il ruolo di ceo.

Zhao, che sarà basata a Shanghai per Lanvin, ha anche lavorato per Louis Vuitton, Celine e Burberry nel marketing, nel digitale e nelle operations.

Bazin invece sarà operativo dalla sede parigina della maison e, prima di Versace, è stato per sei anni amministratore delegato di pelletteria, accessori e scarpe presso Christian Dior Couture.

Il primo compito di Bazine Zhao è quello di rivitalizzare le vendite wholesale del marchio, che sono state penalizzate dal Coronavirus nonostante le critiche più che positive ottenute dalle collezioni firmate dal nuovo direttore creativo Bruno Sialelli.

an.bi.
stats