griffe senza creative director dal 2019

Fausto Puglisi in pole position per Roberto Cavalli

È dall'uscita di scena di Paul Surridge nel marzo 2019 che il marchio Roberto Cavalli non ha un direttore creativo: le collezioni sono state infatti affidate da allora a un team interno.

Ma a pochi giorni dalla nomina di Ennio Fontana a ceo al posto di Gian Giacomo Ferraris sembra che un'altra importante novità sia in arrivo. Circola infatti il nome di Fausto Puglisi come successore di Surridge, avallato dal fatto che il designer siciliano ha postato una serie di immagini e video su Instagram in cui sono ricorrenti i rimandi all'animalier, emblema dello stile Roberto Cavalli, compresi la foto di una tigre con la didascalia Monday roar e uno scatto di Kim Kardashian con un abito animal-print e il commento: «My first tiger was a Kardashian and I love it!».

Come fa notare wwd.com, già nel 2017 Puglisi era nella rosa dei candidati alla direzione creativa della maison, attualmente di proprietà di Hussain Sajwani, ma ad aggiudicarsi l'ambito ruolo era stato appunto Surridge.

Due stilisti dalla personalità e dalle esperienze molto diverse: più minimal Surridge, con esperienze in Z Zegna e Jil Sander nel curriculum, e decisamente più bold Puglisi, che sarebbe alla sua seconda direzione creativa, dopo l'esperienza parigina da Ungaro.





a.b.
stats