contenzioso a los angeles

Ariana Grande chiede 10 milioni di dollari a Forever 21

Il marchio Forever 21 naviga in acque agitate: in molti pensano che la bancarotta sia vicinissima e intanto Ariana Grande lo attacca frontalmente, sporgendo querela e chiedendo un risarcimento di 10 milioni di dollari.

La cantante 26enne, pluripremiata e vincitrice di un Grammy Award oltre che nuova testimonial di Givenchy, accusa il retailer americano di aver utilizzato almeno 30 immagini e video senza autorizzazione e "rubato" il suo nome nella recente campagna Forever 21 x Riley Rose, per riguadagnare terreno facendo credere che la popstar fosse sponsor della label.

Il pregresso, come riportano i media d'oltreoceano, è che Ariana è stata sì contattata da Forever 21 dopo l'uscita del suo album Thank You, Next, ma senza arrivare a un accordo.

Le trattative si sarebbero arenate sul compenso, non all'altezza delle esose richieste della cantante, che secondo una ricerca del sito Hopper HQ si colloca al secondo posto tra le influencer più pagate su Instagram, dove la seguono oltre 163 milioni di fan: il suo cachet arriverebbe a 892mila euro per post, mentre la prima classificata, Kylie Jenner, sarebbe a quota 1,13 milioni di euro.

L'escamotage trovato da Forever 21 è stato, secondo l'accusa, trovare modelle troppo simili alla Grande, per di più vestite più o meno come lei.

Sarebbero girati anche video, ora cancellati, in cui Forever 21 avrebbe usato come colonna sonora le hit di quella che, secondo Time, è una delle 100 persone più influenti al mondo.

Un contenzioso che rischia di minare il già fragile equilibrio di Ariana, costretta recentemente ad annullare un incontro con i fan in Belgio, a causa di ansia, depressione e attacchi di panico.

a.b.
stats