Hans Hoegstedt lascia dopo tre anni

Nuovo ceo per Miroglio Fashion: arriva Gaetano Sallorenzo

Cambio al vertice di Miroglio Fashion: dopo tre anni Hans Hoegstedt cede la poltrona di amministratore delegato a Gaetano Sallorenzo, che in passato ha occupato posizioni di rilievo all'interno di aziende di moda come Bvm (Les Copains), Replay, Calvin Klein, I Pinco Pallino e Giorgio Armani.

Hoegstedt lascia il suo incarico alla fine di un mandato in cui il manager svedese ha ideato una serie di iniziative innovative, come il progetto di restyling di 300 negozi in 300 giorni e lanciato il nuovo approccio retail 4.0 del gruppo di Alba.

Secondo quanto risulta a fashionmagazine.it, il mol è passato da zero nel 2016 agli 11,3 milioni di euro nel 2018, mentre il fatturato ha raggiunto 500 milioni di euro.

Sallorenzo è operativo da oggi, lunedì 15 aprile, e il suo ingresso nell'azienda piemontese è accompagnato da quello di una nuova governance, voluta per intraprendere una nuova fase focalizzata sullo sviluppo internazionale, digitale e su una sempre maggiore autonomia delle singole label.

Nell’assemblea dello scorso 9 aprile Miroglio Fashion, oltre ad approvare il bilancio 2018, ha formalizzato il cambiamento di governance con la nomina di un nuovo cda. Tra le new entry volute dal cda di Miroglio ci sono Alberto Grignolo, già coo di Yoox-Net à Porter, e di Alberto Racca, recentemente nominato Strategy & Transformation Director di Miroglio Group. Confermata la nomina di Paola Cillo, esperta di innovazione e brand management.

«Sono orgoglioso di entrare a far parte di questa squadra e di questa famiglia - ha dichiarato Gaetano Sallorenzo - con l’obiettivo di dare continuità al percorso di rilancio di Miroglio Fashion e per accompagnare l’azienda verso un modello di business ancora più competitivo e sempre più focalizzato sui brand».


Dal punto di vista dei risultati, Miroglio Fashion - che rappresenta oltre l’80% del fatturato del gruppo - ha chiuso il 2018 con un fatturato consolidato di 500 milioni di euro, un risultato che a cambi costanti è in linea con quello dello scorso anno. Il mol ha registrato un miglioramento, passando dai 5,8 milioni del 2017 agli 11,3 milioni del 2018.

«Inizia ora una nuova fase, nell’ambito di un percorso chiaro, che ha sempre seguito l’evolversi del mercato e del contesto in cui operiamo», ha dichiarato Elena Miroglio, presidente di Miroglio Fashion.

«Un iter - ha proseguito - che è stato incentrato dapprima sulla revisione delle strutture organizzative, poi sulla focalizzazione e il riposizionamento dei marchi, oltre che su un’importante riqualificazione e ottimizzazione della rete retail diretta. Questo percorso ha portato risultati positivi, di cui ci riteniamo soddisfatti».

an.bi.
stats